Emozioni distruttive

Alessandra Zanon, Mirco Zurlo

Emozioni distruttive

Genitori che uccidono

Il testo affronta il tema drammatico del figlicidio e lo analizza partendo dai vissuti emotivi. Come possono le emozioni distruttive prendere il sopravvento sul legame più stretto che unisce gli esseri umani? Come può una madre o un padre giungere a uccidere un figlio? Partendo dalle radici storico-ambientali, passando per i territori ambigui e tortuosi della personalità criminale, il libro analizza le complesse dinamiche connesse al figlicidio e dedica una particolare attenzione alle dinamiche psico-comportamentali post-delitto, per concludere con alcuni significativi casi di cronaca nazionale e internazionale.

Edizione a stampa

21,00

Pagine: 158

ISBN: 9788835138198

Edizione: 1a edizione 2022

Codice editore: 1240.446

Disponibilità: Discreta

Il testo affronta il tema drammatico del figlicidio, quell'atto apparentemente incomprensibile e irrazionale che talvolta i genitori compiono, e lo analizza partendo dai vissuti emotivi. Come possono le emozioni distruttive prendere il sopravvento sul legame più stretto che unisce gli esseri umani? Come può una madre o un padre giungere ad uccidere un figlio?
La storia è piena di atti di violenza perpetrati contro i più piccoli che, pur non avendo alcuna colpa, diventano il bersaglio di condotte che difficilmente trovano una spiegazione nel mondo gestito dalla ragione. Neonaticidio, infanticidio, figlicidio, family mass murder, sono alcune delle varianti di un unico meccanismo che trasforma un'emozione positiva in una distruttiva e incontrollabile.
Partendo dalle radici storico-ambientali, passando per i territori ambigui e tortuosi della personalità criminale, vengono analizzate le complesse dinamiche connesse al figlicidio: la violenza intrafamiliare, le sindromi, le dinamiche e le motivazioni legate alle manifestazioni violente. Dalle forme di maltrattamento che assumono aspetti da "patologia sindromica", nelle quali sono già presenti evoluzioni di storie familiari al limite della psicopatologia, si giunge allo studio delle varie tipologie di condotte figlicide con un'attenzione particolare alle dinamiche psico-comportamentali post-delitto, per concludere con alcuni significativi casi di cronaca nazionale e internazionale.

Alessandra Zanon
, professore aggregato di Psicologia Generale e Psicologia Clinica presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, direttore del Laboratorio di Scienze Comportamentali per la Ricerca psico-pedagogica, è autrice di diverse monografie ed articoli scientifici. È delegata del Rettore per le Disabilità ed il Supporto Psicologico e presidente del Centro Universitario Diversamente Abili Ricerca Innovazione.

Mirco Zurlo
, psicologo, dottore in Scienze dell'investigazione, si è formato presso il Dipartimento di Salute Mentale e delle Patologie da Dipendenza della Asl di Frosinone. È autore di un saggio criminologico sul caso dei delitti del c.d. "mostro di Firenze". Collabora con la cattedra di Psicologia Clinica presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale.

Alessandra Zanon, Introduzione
Le radici storico-ambientali
(Il figlicidio nella storia; Il figlicidio nella mitologia; Il figlicidio nella storia della psicoanalisi; Il figlicidio nel mondo animale)
La personalità criminale
(Criminale si nasce o si diventa?; Struttura e psicodinamica della personalità criminale; Psicopatologia della personalità; Psicopatologia e omicidio; Psicopatologia e imputabilità)
Genitori che uccidono
(Dinamiche complesse connesse al figlicidio; Le tipologie di figlicidio; Dinamiche psicologiche e comportamentali post-figlicidio; Quale destino per i genitori figlicidi?)
Uno sguardo alla casistica
(Figlicidi singoli; Figlicidi multipli; Figlicidi seriali; Figlicidi mediatici)
Conclusioni
Bibliografia.

Collana: Serie di psicologia

Argomenti: Psicopatologie e tecniche per l'intervento clinico - Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

Livello: Textbook, strumenti didattici - Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti

Potrebbero interessarti anche