CHIUSURA ESTIVA! Gli ordini inseriti fino al 30 luglio verranno regolarmente spediti. Quelli fatti successivamente verranno evasi a partire dal 26 agosto.

Machiavelli nel Rinascimento italiano

William J. Connell

Machiavelli nel Rinascimento italiano

Dimostrare con precisione, grazie a nuovi documenti recentemente scoperti, le circostanze in cui Machiavelli scrisse le sue grandi opere, ricollocandolo nel Rinascimento italiano, costituisce uno dei motivi maggiori per dare alle stampe questa raccolta di saggi sul grande scrittore e sulla società e cultura del suo tempo.

Printed Edition

32.00

Pages: 272

ISBN: 9788891725035

Edition: 1a ristampa 2020, 1a edizione 2015

Publisher code: 1573.444

Availability: Discreta

Pages: 272

ISBN: 9788891731746

Edizione:1a edizione 2015

Publisher code: 1573.444

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: PDF con DRM for Digital Editions

Info about e-books

Pages: 272

ISBN: 9788891731753

Edizione:1a edizione 2015

Publisher code: 1573.444

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: ePub con DRM for Digital Editions

Info about e-books

Il Machiavelli dei manuali, del mondo politico contemporaneo e della cultura popolare è diventato ormai uno stereotipo: un Machiavelli sradicato, elevato o denigrato che sia, strumentalizzato secondo le convenienti finalità didattiche, invocato dai politici per scusare il non scusabile, abbozzato nel discorso quotidiano dai media per stimolare gli ammiccamenti e i sorrisi di un pubblico passivamente ricettivo. Proprio in ragione dell'enigmaticità degli scritti di Machiavelli i quali, seppur a fronte di un linguaggio forte ed incisivo, si prestano molto spesso ad interpretazioni contraddittorie, si è sovente ribadita la necessità di studiare le opere del Segretario fiorentino nel contesto della loro stesura. Tuttavia, per numerosi studiosi dell'Umanesimo e della vita intellettuale del Rinascimento, Machiavelli sta diventando un caso a parte, isolato, estraneo alla grande circolazione di libri e idee che caratterizzò il primo Cinquecento. Dimostrare con più precisione, grazie a nuovi documenti recentemente scoperti, le circostanze in cui Machiavelli scrisse le sue grandi opere, ricollocandolo nel Rinascimento italiano, costituisce pertanto uno dei motivi maggiori per dare alle stampe questa raccolta di saggi sul grande scrittore e sulla società e cultura del suo tempo.

William J. Connell, ordinario in Storia, è titolare della cattedra "Joseph M. and Geraldine C. La Motta" di Studi italiani nella Seton Hall University (South Orange, Usa). Fra le sue pubblicazioni ricordiamo: La città dei crucci: fazioni e clientele in uno stato repubblicano del '400; Lo stato territoriale fiorentino (secoli XIV-XVI): ricerche, linguaggi, confronti (curato con A. Zorzi); Sacrilegio e redenzione nella Firenze rinascimentale (scritto con G. Constable); e Anti-italianism: essays on a prejudice (curato con F. Gardaphé). È stato borsista Fulbright, I Tatti Fellow, e Member dell'Institute for Advanced Study a Princeton. Il "Corriere della Sera" lo ha qualificato come "uno dei più illustri studiosi americani di Rinascimento italiano".


Abbreviazioni
Avvertenza
Introduzione. Machiavelli nel Rinascimento italiano
Machiavelli e l'espansione come il fine dello stato
Repubblicanesimo e Rinascimento (nella storiografi a anglofona del secondo Novecento)
La lettera di Machiavelli a Vettori del 10 dicembre 1513
(Appendice: Documenti 3A-3F)
La datazione del Principe: inizio e fine
(Appendice: Documenti 4A-4E)
Il "commissario" e lo stato territoriale fiorentino
Il cittadino umanista come ufficiale nel territorio: una rilettura di Giannozzo Manetti
(Appendice: Documenti 6A-6B)
Clientelismo e stato territoriale. Il potere fiorentino a Pistoia nel XV secolo
Appunti sui rapporti dei primi Medici con i comuni del territorio fiorentino
Un rito iniziatico nel Libro del Cortegiano di Baldassarre Castiglione
L'"eternità del mondo" e la rivoluzione storiografica rinascimentale
Elenco delle tavole
Indice dei nomi.

You could also be interested in