Vezio Crisafulli Politica e Costituzione. Scritti "militanti" (1944-1955)
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 212,      1a edizione  2018   (Codice editore 1590.17)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Nel periodo dal 1944 al 1955 Vezio Crisafulli fu il “costituzionalista di riferimento” del Partito comunista. Il suo impegno politico, che fu anche diretto, si espresse attraverso numerosi articoli pubblicati sul quotidiano e sui periodici del partito, ma anche in pareri resi direttamente a Palmiro Togliatti. Tutti gli scritti (e i pareri inediti) di questo periodo, di grande spessore e talvolta di sorprendente attualità, sono stati per la prima volta raccolti e resi disponibili in questa Antologia e nel sito ad essa collegato.
Presentazione del volume

Pur non essendo stato eletto alla Costituente, Vezio Crisafulli, che aveva partecipato ai lavori preparatori, ne seguì i lavori commentandoli su giornali e riviste non giuridiche, e poi continuò stigmatizzando la mancata attuazione della Costituzione, ormai entrata in vigore, e le conseguenze istituzionali della restaurazione conservatrice che dominò la politica italiana. In quegli anni (1944-1955) Crisafulli fu il "costituzionalista di riferimento" del Partito comunista. Il suo impegno politico, che fu anche diretto, si espresse attraverso numerosi articoli pubblicati sul quotidiano e sui periodici del partito, ma anche in alcuni pareri resi direttamente a Palmiro Togliatti, che sono stati trascritti nell'Appendice documentaria all'interno del volume.
Tutti gli originali degli scritti e dei pareri inediti di questo periodo, di grande spessore e talvolta di sorprendente attualità, sono resi disponibili per la prima volta in un Archivio digitale accessibile dalla Bibliografia.

Sergio Bartole
è professore emerito dell'Università di Trieste, in cui ereditò la cattedra che fu di Vezio Crisafulli. È membro della Commissione europea per la democrazia attraverso il diritto del Consiglio d'Europa (nota come Commissione di Venezia). Nella sua vastissima produzione scientifica si segnalano in particolare le due ultime monografie (Interpretazioni e trasformazioni della Costituzione repubblicana, il Mulino 2004; La Costituzione è di tutti, il Mulino 2012). A cura degli allievi è stata pubblicata una raccolta dei suoi scritti più significativi (Scritti scelti, Jovene 2013).

Roberto Bin
è ordinario di Diritto costituzionale nell'Università di Ferrara. È co-autore di alcuni fortunati manuali di diritto costituzionale, di diritto pubblico, di diritto regionale e di diritto costituzionale europeo. Per i nostri tipi ha pubblicato, nella collana "Studi di Diritto Pubblico", di cui è co-direttore, A discrezione del giudice. Ordine e disordine, una prospettiva quantistica (2013). Dirige la rivista Diritto costituzionale. Rivista quadrimestrale (primo numero aprile 2018).

Indice
Roberto Bin, Introduzione
Sergio Bartole,
Militanza politica e scienza giuridica nei contributi di Vezio Crisafulli alla stampa comunista
Documenti
Antologia degli scritti "politici" di Vezio Crisafulli
Verso la Costituente
(Referendum e Costituente (l'Unità, 1 luglio 1944); Liberalismo e democrazia (Rinascita, agosto 1944); Per l'abolizione dei codici fascisti. Il problema dei codici in materia penale I (l'Unità, 13 settembre 1944); L'epurazione del Codice Penale II (l'Unità, 20 settembre 1944); L'epurazione del Codice di Procedura Penale III (l'Unità, 3 ottobre 1944); Conclusione IV (l'Unità, 14 ottobre 1944); Interrogativi sulla "Regione" (La Nuova Europa, 1 luglio 1945); Problemi dell'autonomia regionale (Il Cosmopolita, 1945))
Il cantiere della Costituzione
(Per una Costituzione democratica (Rinascita, luglio 1946); La Costituzione non ostacolo ma guida per le conquiste democratiche (vie nuove, 1946); Seconda Camera (l'Unità, 28 settembre 1946); Struttura della seconda Camera (l'Unità, 17 ottobre 1946); Scegliere tra due costituzioni (Milano-sera, 31 gennaio-1 febbraio 1947); Regioni sì, ma non federalismo (Milano-sera, 3-4 febbraio 1947))
La Costituzione tradita
(Oltre la Costituzione (Rinascita, gennaio 1948); Teorie costituzionali e realtà politica. Il sistema parlamentare "ideale" e l'attuale maggioranza (Rinascita, dicembre 1948); La questione delle regioni (il comune democratico, 1949); Il governo democratico cristiano contro la Costituzione repubblicana (Rinascita, marzo 1950); Come si vuol distruggere l'Organizzazione delle Nazioni Unite (Rinascita, agosto-settembre 1950); Da un regime all'altro (Storia costituzionale d'Italia) (Rinascita, maggio 1951); Liquidazione della sovranità nazionale (Rinascita, dicembre 1951); La Democrazia cristiana prepara nuove leggi eccezionali; (Rinascita, maggio 1952); I diritti di libertà dei lavoratori nelle aziende (Rinascita, ottobre 1952); La maggioranza parlamentare e i suoi limiti in Italia (Società, dicembre 1952); La Democrazia Italiana e la Costituzione (Chiarezza, 31 gennaio 1955); Il punto sulla situazione costituzionale (il comune democratico, 1955))
Bibliografia degli scritti "politici" di Vezio Crisafulli 1944-1955.