L'organizzazione basata sulla conoscenza. Verso l'applicazione del knowledge management in azienda
Autori e curatori
Contributi
Silvio Rubbia
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 224,   figg. 50,     3a edizione  2003   (Codice editore 100.421)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846421142

In breve
Questo libro traccia un percorso per la definizione, l'avvio e l'evoluzione di una organizzazione basata sulla conoscenza e di un sistema di knowledge management. Si propone come guida ai manager delle aziende, ai responsabili delle funzioni Organizzazione e Personale, e come possibile caso di studio e di approfondimento nell'ambito delle tematiche di organizzazione aziendale.
Presentazione del volume


Le aziende sono oggi alla ricerca di un modello di funzionamento che consenta loro non soltanto di raggiungere il successo, ma anche e soprattutto di mantenerlo, un modello che le renda dinamicamente "vincenti".
I modelli imperanti negli anni Ottanta e Novanta (Bpr, Tqm) non sono più sufficienti: occorrono modelli che consentano di acquisire la capacità di innovarsi, sulla base della conoscenza specifica del "chi si è" e "dove", strategicamente fondati sul patrimonio cognitivo aziendale. Occorrono modelli che permettano di rendere sempre possibile il cambiamento, così da poterlo operare "nel momento giusto", in cui Business Process Management e Knowledge Management siano gli elementi costitutivi. Nell'incipiente "società della conoscenza" del XXI secolo, il modello vincente è così quello dell'organizzazione basata sulla conoscenza. Per le aziende, infatti, apprendere a creare e gestire conoscenza dotata di valore competitivo significa non solo poter cogliere le opportunità che si presentano e fornire servizi e prodotti di elevata qualità, ma soprattutto poter creare nuove opportunità, nuovi servizi, nuovi prodotti.
Questo libro traccia un percorso per la definizione, l'avvio e l'evoluzione di una organizzazione basata sulla conoscenza e di un sistema di knowledge management, delineando le principali linee metodologiche e operative, illustrate con esempi tratti dall'esperienza diretta dell'autore in Gruppo Formula. Si propone così come guida ai manager delle aziende, ai responsabili delle funzioni Organizzazione e Personale, e come possibile caso di studio e di approfondimento, a livello universitario, nell'ambito delle tematiche di organizzazione aziendale.

Giuseppe Iacono , dal 1991 al 1997 ha svolto attività di formazione e consulenza presso la Elea SpA, dove si è occupato delle tematiche della qualità sia nel contesto dei progetti software sia nel più ampio ambito dei sistemi qualità aziendali, contribuendo alla certificazione ISO 9001 di diverse aziende. Dal 1997 lavora presso il Gruppo Formula SpA, dove ha seguito progetti di definizione e attuazione di metodologie di sviluppo e di miglioramento organizzativo per aziende di rilevanza nazionale. Dal 1998 è responsabile della Organizzazione&Processi per la Direzione Italia e rappresentante aziendale per l'Object Management Group. È autore di numerose pubblicazioni su riviste specializzate, su atti di convegni e di seminari, sia italiani sia internazionali, e dei libri La creazione di un sistema esperto (Angeli, 1991), La qualità nei progetti software (Angeli,1993 e seconda ed. aggiornata 1997, coautore con A. Banci), La qualità certificata (Tencati, 1995), La gestione dei rischi di progetto (Angeli,1999). È anche autore di un libro di poesie, Ghirigori d'astrazione (Cultura Duemila, 1989).

Indice


Sergio Rubbia , Presentazione
Perché una organizzazione basata sulla conoscenza
(Knowledge management e rivoluzione culturale; Il ciclo di creazione della conoscenza; Impresa vs organizzazione basata sulla conoscenza)
Approcci e scelte: riflessioni su sistemi qualità e certificazioni Iso
(Strategie e manuali; A cosa non servono le norme Iso 9000; Il problema dei "confini" delle norme Iso; Mitologia e confini delle norme Iso; Approcci scorretti alle norme Iso 9000; Ingredienti di un approccio efficace; La conoscenza del sistema; Certificazioni fallimentari; Quando il committment è debole; Il sistema sulla "carta"; Verso una diagnosi precoce)
Verso un approccio ad hoc
(Forma ed età; Profili di età e approcci scorretti; Il ciclo di vita aziendale; Criteri per valutare i segnali deboli di fallimento; L'introduzione della qualità totale; Analisi dell'approccio; L'applicazione del business process reengineering; Analisi dell'approccio; Requisiti per un approccio adeguato)
Basi e ingredienti
(Un sistema di controllo della crescita; Decentramento e autonomia; Dentro il knowledge management; Strategie per profili di età; Business process management; Come cambiare)
Progettare il cambiamento
(Gli elementi del processo; Committment esplicito del top management; Presenza di una chiara strategia; Coinvolgimento e presa di coscienza del personale; Analisi della situazione attuale; Elaborazione della situazione futura; Implementazione e monitoraggio; Le fasi del processo)
La diagnosi terapeutica
(La diagnosi e la terapia; La diagnosi "diffusa"; La diagnosi di gruppo; La diagnosi "strutturata"; Un percorso di razionalizzazione; Dalla rilevazione all'intervento; Rilevazione dalla diagnosi di gruppo; Rilevazione dalla diagnosi strutturata; Definizione della proposta di primo intervento; Preparazione dell'intervento strutturale)
Progettare la strategia
(Gli ingredienti di una strategia; Le fasi della progettazione; La progettazione della vision; I valori e i comportamenti; Tattica e mission)
Il modello dei processi
(Requisiti per il modello dei processi; Elementi di progettazione; Come definire un modello; Le attività per la definizione; Dal progetto al modello: un caso di esempio)
Il modello organizzativo
(Le alternative organizzative; Il processo di definizione; Le fasi del processo; Ciclo di iterazione dell'impianto organizzativo; Ciclo di iterazione della struttura di dettaglio; Il processo e la creazione di conoscenza; La revisione: un caso di esempio; Ragioni e obiettivi; Il primo ciclo di iterazione; Il secondo ciclo di iterazione; Considerazioni sul processo; Riflessioni sull'organizzazione a matrice; Dal progetto alla struttura; Perché partire dal progetto; Il servizio di customer care: nascita del progetto; Una struttura per il servizio di customer care)
Comunicare il cambiamento
(Il paradigma della comunicazione aziendale; La comunicazione economica: il sistema premiante; Verso messaggi coerenti; I requisiti di base; Un esempio di sistema premiante; La comunicazione top-down; La comunicazione bottom-up-down; La comunicazione middle-up-down; La comunicazione, il controllo, il sistema di indicatori; Riflessioni conclusive)
Il lungo cammino verso il knowledge management
(L'impostazione del progetto; Gli ingredienti; Il sistema informatico; I processi; La cultura; I requisiti di base; Gli attori; Nascita di un sistema di knowledge management; Dalla comakership alla knowledge-based community)

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità