Agire creativo e senso della razionalità in Pareto. Con una selezione di brani del Trattato di Sociologia
Autori e curatori
Contributi
Alban Bouvier
Collana
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 144,      1a edizione  2009   (Codice editore 1520.649)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788856810004
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856809268
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume affronta il valore sociale della creatività dalla prospettiva dell’azione non-logica paretiana. La logica “non razionale” della creatività di Pareto si offre come un superamento del paradigma economicista neo-classico fondato sulla razionalità utilitarista, proponendo una “sociologia dei sentimenti” comprendente il lato non-razionale dell’individuo.
Presentazione del volume

È sostenibile l'idea di una razionalità nell'azione non-logica, intesa come azione sociale risultante di sentimento, passioni ed emozioni? Fuori dalla logica utilitaristica esiste una non-logica che porta ad una differente forma di utilità sociale?
Il volume tenta di fornire risposte a tali quesiti affrontando il valore sociale della creatività dalla prospettiva dell'azione non-logica paretiana. La logica "non razionale" della creatività di Pareto si offre come un superamento del paradigma economicista neo-classico fondato sulla razionalità utilitarista, proponendo una "sociologia dei sentimenti" comprendente il lato non-razionale dell'individuo.
L'attore sociale, il cui comportamento intenzionale implica un'azione volontaria di espressione di libertà, è inteso come risultante di sentimento e ragione. Si tratta di una razionalità "non logica" fondata sul weberiano conferimento di senso ed orientata ai valori, in cui l'istinto delle combinazioni paretiano costituisce la disposizione dell'uomo ad innovare, inventare e produrre fatti e nessi nuovi da elementi noti. Anticipando il principio su cui si basa la moderna tecnica del brainstorming, Pareto rende implicite le molteplici possibilità di manifestazione della soggettività umana aprendo le porte ai processi relazionali d'innovazione.

Donatella Padua, laureata in Economia e Commercio presso l'Università "La Sapienza" di Roma, è ricercatore in Sociologia generale presso l'Università per Stranieri di Perugia. Insegna Sociologia generale, Strumenti e strategie della comunicazione d'impresa e Tecniche di rilevazione ed analisi dei consumi presso la Facoltà di Lingua e Cultura Italiana della medesima università. Ha maturato una pluriennale esperienza nell'ambito della sociologia dell'organizzazione e della comunicazione in realtà nazionali ed internazionali. Autrice di due volumi sul tema della gestione delle risorse umane e del volume Sociologia del Diversity Management. Il valore delle differenze culturali, ha scritto saggi in opere collettive e pubblicazioni sui temi della formazione, comunicazione, integrazione e diversità culturale.

Indice


Alban Bouvier, Prefazione
Introduzione
Pareto: l'uomo, l'economista, il sociologo
Pareto e la sociologia
(Il metodo della ricerca sociale; La teoria dell'azione sociale: azioni logiche e non-logiche; Residui e derivazioni; Il sistema sociale)
Azione non-logica, azione non razionale
(L'agire non razionale; La non razionalità dell'istinto delle combinazioni)
Azioni non-logiche e agire creativo
(Istinto delle combinazioni e agire creativo; Sistema sociale e agire creativo)
Azione non-logica e agire creativo
(Istinto delle combinazioni e agire creativo; Sistema sociale e agire creativo)
Alcune riflessioni conclusive: verso una nuova razionalità dell'agire creativo?
Antologia. Dal Trattato di sociologia generale
(Le azioni non-logiche; Le teorie pseudo-scientifiche;Costanti e variabili delle teorie; I residui)
Bibliografia.