Il Giorno. Cinquant'anni di un quotidiano anticonformista
Autori e curatori
Contributi
Giorgio Acquaviva, Patrizia Audenino, Matteo Barzaghi, Patrizia Caccia, Valerio Castronovo, Vincenzo Ferrari, Sergio Giuntini, Giulio Giuzzi, Carlo G. Lacaita, Stefano Lucchini, Silvia Morgana, Daniele Pozzi, Marco Sassano, Federica Serva, Pier Luigi Vercesi, Giancarlo Zizola
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 242,      1a edizione  2007   (Codice editore 1615.35)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846483782

Presentazione del volume

All'uscita del suo primo numero, il 21 aprile 1956, "Il Giorno" rappresentò un'importante novità nel panorama della stampa italiana, e fu salutato da un immediato successo di pubblico, consolidatosi poi nel tempo. Come ricorda Enzo Forcella, "tra la seconda metà degli anni Cinquanta e la fine degli anni Sessanta "Il Giorno" è stato, e di gran lunga, il più moderno e "leggibile" quotidiano italiano".
Sulle ragioni di questo successo editoriale, e della successiva crisi, si interroga il presente volume che si propone, a cinquant'anni dalla nascita, come un bilancio complessivo delle vicende e dell'attività del quotidiano. Attraverso una pluralità di interventi vengono presi in esame i complessi rapporti tra "Il Giorno", la proprietà (l'Eni fino al 1997) e il mutare del contesto politico italiano; quindi le principali tematiche affrontate dalla testata, in modo spesso coraggioso e vivace, e la sua attenzione rivolta a nuove fasce di lettori, come le donne e i ragazzi.
Ne esce la storia emblematica di un giornale di proprietà pubblica, non privo di luci e di ombre: da una parte l'impegno e la professionalità delle redazioni che si sono via via succedute, dall'altra i condizionamenti e i limiti, posti ora dall'ente di Stato ora direttamente dal "palazzo" della politica.

Ada Gigli Marchetti insegna Storia del giornalismo presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Milano. È autrice di svariati saggi e monografie sull'associazionismo sindacale, la stampa femminile, la storia della moda. Tra i suoi lavori di storia dell'editoria ricordiamo Le edizioni Corbaccio. Storia di libri e di libertà (2000) e, in collaborazione con Luisa Finocchi, Editori e lettori: la produzione libraria in Italia nella prima metà del Novecento (2000) e Editori e piccoli lettori tra Otto e Novecento (2004). Recentemente ha curato, con altri studiosi, il Repertorio degli Editori italiani dell'Ottocento (2004).

Indice


Ada Gigli Marchetti, Presentazione
Politica, società e lettura
Valerio Castronovo, L'Italia degli anni Cinquanta
Pier Luigi Vercesi, Gli italiani imparano a leggere: il grande sviluppo dei quotidiani e periodici popolari
Stefano Lucchini, Mattei e l'idea del "Giorno"
Daniele Pozzi, L'Eni e "Il Giorno": vite parallele (1953-1972)
Vincenzo Ferrari, Frammenti di una storia giudiziaria
Dentro il giornale
Giulio Giuzzi, Vicende e protagonisti (1956-1959)
Giorgio Acquaviva, Vicende e protagonisti (1960-1997)
Silvia Morgana, Le scelte linguistiche
Marco Sassano, Il giornalismo d'inchiesta
Le tematiche
Carlo G. Lacaita, "Il Giorno" e la modernizzazione italiana
Patrizia Audenino, Le braccia del Mezzogiorno e la Milano del "miracolo"
Giancarlo Zizola, L'informazione religiosa
Matteo Barzaghi, Le cronache del Sessantotto
Sergio Giuntini, Lo sport di Gianni Brera
Patrizia Caccia, "Il Giorno dei ragazzi. Settimanale di grandi avventure"
Federica Serva, "Il Giorno della donna"
Testimonianze
Adele Cambria, Angelo Del Boca, Pilade del Buono, Vittorio Emiliani, Giancarlo Galli, Gianluigi Melega, Morando Morandini, Ugo Ronfani, Giulio, Signori, Giorgio Vecchiato
Appendice
Note sul "Giorno". Un inedito di Enzo Forcella
Indice dei nomi.