La resilienza organizzativa

Anthony Cecil Wright

La resilienza organizzativa

Come gestire i cambiamenti mediante gli standard internazionali

Come mai tante importanti aziende e istituzioni, pur investendo in security e business continuity, sono state colpite da disastrosi attacchi cyber? O hanno improvvisamente scoperto di essere vulnerabili al venir meno di un piccolo ma vitale fornitore? Questo manuale riassume le indicazioni finalizzate a migliorare la resilienza organizzativa, e sintetizza i suggerimenti dell’ISO22316 e degli standard internazionali attualmente più importanti e diffusi.

Edizione a stampa

25,00

Pagine: 184

ISBN: 9788835121565

Edizione: 1a edizione 2022

Codice editore: 100.925

Disponibilità: Discreta

Pagine: 184

ISBN: 9788835133506

Edizione:1a edizione 2022

Codice editore: 100.925

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 184

ISBN: 9788835133513

Edizione:1a edizione 2022

Codice editore: 100.925

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Come mai tante importanti aziende ed istituzioni, pur investendo in security e business continuity, sono state colpite da disastrosi attacchi cyber?
Oppure hanno improvvisamente scoperto di essere vulnerabili alla interruzione di un piccolo ma vitale fornitore per la continuità della produzione?
Per comprendere questi fatti, recenti studi sulla resilienza organizzativa illustrano ampiamente come questa possa essere considerata un processo differente ma complementare al risk assessment ed al risk management. Alle indicazioni e raccomandazioni fornite da importanti università e società, finalizzate a migliorare la resilienza organizzativa, si sono aggiunte quelle dello standard ISO22316 che la definisce come la "capacità di un'organizzazione di assorbire e adattarsi in un ambiente che cambia".
Sorge però un interrogativo: come applicare tutte queste indicazioni? L'autore, sulla base della sua cinquantennale esperienza in piccole e grandi organizzazioni, con questo manuale riassume quelle indicazioni, sintetizza i suggerimenti dell'ISO22316 e degli standard internazionali attualmente più importanti e diffusi, e soprattutto suggerisce come procedere e integrare le diverse discipline gestionali.

Anthony Cecil Wright
, ingegnere, ha iniziato quale sviluppatore IT presso l'ISCO. Dopo 12 anni di attività, ha ricoperto ruoli di responsabilità presso la Pricewaterhouse Management Consultants e, successivamente, quale dirigente nella BNL - BNPP dove è stato responsabile del CED. Ha svolto consulenza in Information Security e Business Continuity presso primarie aziende ed è docente da diversi anni al Master in Cyber Security della Luiss Business School e al Master in Homeland Security del Campus Bio-Medico. È autore di diversi testi, fra cui il Manuale di Business Continuity e Crisis Management. La gestione dei rischi informatici e la continuità operativa (FrancoAngeli, 2 a ed. 2020).

Ringraziamenti
Luigi Di Marco, Prefazione
Introduzione
Risk management, business continuity o resilienza organizzativa?
(Rischio e resilienza: introduciamo il tema; Le vulnerabilità; La compliance; Riassumiamo)
Le aziende e lo standard ISO 22316
(Le aziende stanno già investendo in resilienza organizzativa?; La resilienza; Lo standard ISO 22316 - Sicurezza e resilienza - Resilienza organizzativa - Principi e attributi; Cenni di evoluzione storica della resilienza; I management system)
Le discipline gestionali
(Il risk management e lo standard ISO 31000 - Risk management - Guidelines; La governance dell'IT - Cenni allo standard ISO/IEC38500; Introduzione ai sistemi di gestione e alle discipline gestionali; Le esercitazioni: breve esame dello standard ISO 22398; La clausola 8 operations degli standard ISO per i sistemi:ISMS, BCMS, SMS)
Considerazioni finali
(Un nuovo approccio)
Bibliografia
Documenti citati.

Contributi: Luigi Di Marco

Collana: Am / La prima collana di management in Italia

Argomenti: Risk management

Livello: Testi advanced per professional

Potrebbero interessarti anche