CHIUSURA ESTIVA! Gli ordini inseriti fino al 30 luglio verranno regolarmente spediti. Quelli fatti successivamente verranno evasi a partire dal 26 agosto.

Nella rete di Google.

A cura di: Vincenza Del Marco, Isabella Pezzini

Nella rete di Google.

Pratiche, strategie e dispositivi del motore di ricerca che ha cambiato la nostra vita

Google ha ormai vent’anni, è il motore di ricerca più usato nel mondo, ha sviluppato servizi e dispositivi dei quali non possiamo più fare a meno e che, riteniamo, ci semplifichino e migliorino la vita. Ma è tutto oro quello che luccica?

Printed Edition

29.00

Pages: 224

ISBN: 9788891752482

Edition: 1a edizione 2017

Publisher code: 1097.1.9

Availability: Buona

Tendiamo a usare le nuove tecnologie in modo istintivo, senza interrogarci troppo sul modo in cui modificano il nostro ambiente culturale.
L'ambizione di questo libro è viceversa di specificare temi e modi di questi cambiamenti, a partire dall'analisi puntuale dei territori in cui Google esercita il suo soft power.
Azienda leader fondata sull'innovazione radicale in tutti i campi, dal reclutamento del personale alla progettazione (Isabella Pezzini), Google è nota anzitutto per il motore di ricerca, continuamente perfezionato a partire dal suo stesso uso (Vincenza Del Marco). Ma oltre a mappare l'universo esistente Google tende a sua volta a configurarsi come un universo, locative medium che influisce sulla stessa percezione dello spazio, nell'interazione fra realtà e simulazione, off line e on line (Riccardo Finocchi, Dario Cecchi). I nuovi ambienti mediali caratterizzano anche i luoghi di lavoro e di consumo progettati da Google (Claudia Torrini e Tiziana Barone), benché i loro caratteri di utopia realizzata possano anche sollevare dubbi e interrogativi, e perfino prefigurazioni distopiche (Stefania Parisi). Centrale è il tema dello sguardo "attraverso lo schermo": progetti come Google Image Search e Google Art Project, ad esempio, mettono a disposizione degli utenti risorse iconografiche e collezioni museali straordinarie destinate a rivoluzionare tanto la ricezione quanto lo studio della visualità (Lucia Corrain, Anita Macauda, Francesca Polacci). Gli schermi tendono inoltre a scomparire, quasi a innestarsi sul nostro corpo, come nel caso dei Google Glass (Ruggero Eugeni). Non meno innovatrici sono le relazioni con il mondo della pubblicità e del marketing: nuove forme di interazione sono offerte a produttori e consumatori, attraverso i social, lo shopping on line, la profilazione degli utenti, l'analisi dei big data (Bianca Terracciano, Giulia Ceriani).
Se Google ci conduce senza sforzo apparente dalla semiosfera alla cybersfera, il passaggio non è così semplice: molti concetti fondamentali, come quello di identità e di memoria culturale, ne sono radicalmente trasformati ed è urgente comprenderne l'entità e le conseguenze (Patrizia Violi).

Vincenza Del Marco svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Sapienza Università di Roma. È docente di Semiologia e retorica dei sistemi espositivi presso l'Accademia di Belle Arti di Brera.

Isabella Pezzini
è ordinaria di Filosofia e teoria dei linguaggi alla Sapienza Università di Roma, dove insegna Semiotica. Fa parte del Collegio del Dottorato in Comunicazione, ricerca sociale, marketing. Ha fondato e presiede LARS, Laboratorio Romano di Semiotica. Il suo sito: www.isabellapezzini.it

Isabella Pezzini, Verso l'infinito e oltre: uno sguardo su Google. Osservazioni introduttive
Vincenza Del Marco,
Da Google a Alphabet. Strategie e prospettive
Riccardo Finocchi,
Google, mappe e geolocalizzazione
Lucia Corrain, Anita Macauda, Google Art Project e i percorsi dello sguardo
Francesca Polacci,
Visitare i musei in un clic. Il discorso dell'accesso totale all'arte
Ruggero Eugeni,
Frammenti di un discorso poroso. I Google Glass come dispositivo postmediale
Dario Cecchi,
Dall'identificazione alla simulazione. Strategie della visione in Google Spotlight Stories
Bianca Terracciano,
I Love Google Shopping: liste, tassonomie e previsioni dei consumi online
Giulia Ceriani,
Big Data e Google Trend
Claudia Torrini, Tiziana Barone, Lo spazio relazionale di Google: dagli uffici agli store, dai dipendenti ai clienti il passo è breve
Stefania Parisi,
Big G e le altre. Fabbriche hi tech e lavoro (in)volontario
Patrizia Violi, Identità e memoria nell'epoca di Google
Gli autori.

Contributors: Tiziana Barone, Dario Cecchi, Giulia Ceriani, Lucia Corrain, Ruggero Eugeni, Riccardo Finocchi, Anita Macauda, Stefania Parisi, Francesca Polacci, Bianca Terracciano, Claudia Torrini, Patrizia Violi

Serie: MediaCultura

Subjects: Philosophy of Language - Web and New Media - Sociology of Cultural Processes

Level: Non-fiction - Textbooks

You could also be interested in