Il coaching interculturale.

Philippe Rosinski

Il coaching interculturale.

Come rendere le diversità culturali una leva strategica per il successo

Un volume di grande interesse per formatori, personal trainer, responsabili del personale, consulenti, team manager. Indicato dalla Harvard Business School tra i più originali contributi sul tema della leadership, il testo offre un approccio estremamente innovativo nell’utilizzo delle differenze di cultura (professionale, aziendale, nazionale) come strumento per lo sviluppo delle persone, dei team e delle organizzazioni.

Edizione a stampa

42,00

Pagine: 320

ISBN: 9788856815146

Edizione: 1a edizione 2010

Codice editore: 100.733

Disponibilità: Buona

Pagine: 320

ISBN: 9788856828054

Edizione:1a edizione 2010

Codice editore: 100.733

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Come ottenere performance di successo sfruttando al meglio le differenze culturali
Questo libro offre un approccio innovativo all'utilizzo delle differenze culturali come leva strategica per lo sviluppo delle persone, dei team e delle organizzazioni.
Mettendo in pratica il coaching interculturale all'interno di organizzazioni oggi naturalmente portate all'interconnessione e alla comunicazione di livello globale, si possono raggiungere i seguenti obiettivi:
- sviluppare un alto potenziale nei collaboratori e contribuire al raggiungimento di un successo più grande e duraturo;
- acquisire le necessarie competenze per superare norme, valori e credenze culturali nel confronto con i clienti, i colleghi o i fornitori;
- scoprire soluzioni per sfruttare al meglio le differenze culturali e affrontare situazioni complesse e sfaccettate;
- trarre il massimo vantaggio, in termini di opportunità, dalle diversità culturali e raggiungere migliori risultati per la propria organizzazione.
Attraverso strumenti pratici e casi esemplificativi, questo libro offre una valida guida per il raggiungimento di performance di successo, traendo profitto dalle differenze culturali e dalla collaborazione efficace di persone di diversa provenienza (professionale, aziendale, nazionale).

Philippe Rosinski. Esperto di fama mondiale in executive coaching (fra i suoi clienti si segnalano Unilever e Ibm), è stato il primo europeo ad essere designato Master Certified Coach dall'International Coach Federation. Attualmente dirige la Rosinski & Company, società di consulenza e formazione di livello mondiale, e insegna alla Kenichi Ohmae Graduate School of Business (Tokyo).



Nathalie De Broux, Agnès Perrone, Helen Burgess, Beatriz de Meirelles, Prefazione
Premessa
Introduzione
Parte I. Coaching e cultura
Il coaching: una disciplina recente
(Che cos'è il coaching?; Rapporto tra coaching e mentoring, terapia, consulting e insegnamento; Prospettive fondamentali; Il processo di coaching; Diversi tipi di coaching professionale; Il diario di apprendimento come strumento di coaching)
Integrare la dimensione culturale
(Primo studio di caso: le culture professionali; Secondo studio di caso: le culture nazionali; Che cos'è la cultura?; Strati culturali; Gestire le differenze culturali; Trappole etnocentriche; Approcci etnorelativi; Studi di caso: trarre vantaggio dalle differenze culturali - l'effetto leva)
Parte II. Trarre vantaggio dalle differenze culturali: l'effetto leva
Il Modello degli Orientamenti Culturali (MOC)
(Categorie del Modello degli Orientamenti Culturali; Determinare un profilo culturale con l'aiuto del Modello degli Orientamenti Culturali; Metodologia per utilizzare al meglio il modello MOC; Esercizio pratico: valutare le culture)
Come trarre vantaggio dal nostro senso di potere e di responsabilità
(Controllo; Armonia; Umiltà; Strumento di coaching: la vision)
Come trarre vantaggio dagli approcci alla gestione del tempo
(Raro/Abbondante; Monocronico/Policronico; Passato/Presente/Futuro; Strumento di coaching: linea del tempo)
Come trarre vantaggio dalle nostre definizioni di identità e scopo
(Essere/Fare; Individualistico/Collettivistico; Strumento di coaching: "collages" per svelare il vostro obiettivo comune)
Come trarre vantaggio dalle dinamiche organizzative
(Gerarchia/Uguaglianza; Universalismo/Particolarismo; Stabilità/Cambiamento; Competizione/Collaborazione; Strumento di coaching: costruire alleanze)
Come trarre vantaggio dalle nostre nozioni di territorio e di confini
(Protezione/Condivisione; Lo scambio di feedback; La protezione del proprio territorio; Strumento di coaching: feedback e apertura agli altri)
Come trarre vantaggio dai modelli di comunicazione
(Implicito/Esplicito; Diretto/Indiretto; Affettivo/Neutro; Formale/Informale; Strumento di coaching: come utilizzare per il coaching i giochi di ruolo con video)
Come trarre vantaggio dai modi di pensare
(Deduttivo/Induttivo; Analitico/Sistemico; Strumento di coaching: problem solving creativo)
Parte III. Facilitare l'accesso al vertice della performance e dello sviluppo personale
Introduzione
Come condurre l'autovalutazione (Self-Assessment)
(Autovalutazione del coachee; Le attese degli altri)
Come formulare degli obiettivi con l'aiuto della Global Scorecard
(La Global Scorecard; Io: prendersi gran cura di sé; Famiglia e amici: condivisione dell'amore e dell'amicizia; Organizzazione: portare valore aggiunto agli stakeholder dell'organizzazione; Comunità e mondo: migliorare il mondo; Argomenti per lo sviluppo sostenibile e la cittadinanza d'impresa; Trarre vantaggio dalle culture ecologica, sociale ed economica; Il principio di definizione degli obiettivi GLOBAL)
Come progredire verso gli obiettivi
(Ruoli del coach; Apprendimento efficace; Organizzazione delle sessioni di coaching; Feedback continuo; Raggiungere un successo globale)
Allegato 1 - L'analisi transazionale
Allegato 2 - La programmazione neurolinguistica
Allegato 3 - Sollecitare un feedback scritto sul vostro coaching
L'autore
Glossario
Ringraziamenti
Bibliografia.

Contributi: Elio Vera

Collana: Am / La prima collana di management in Italia

Argomenti: Gestione del personale, motivazione - Leadership, coaching

Livello: Testi per professional

Potrebbero interessarti anche