Le parole della libertà. Un modello comunicativo per il trattamento penitenziario
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari. Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 176,      1a edizione  2009   (Codice editore 1305.106)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856804973

In breve
Un originale metodo di intervento trattamentale – pensato in particolare per la realtà carceraria, ma adatto anche ad altre situazioni che presentino costrizioni della libertà – per favorire processi di responsabilizzazione e cambiamento.
Presentazione del volume




Nei tanti anni di lavoro trascorsi a contatto con soggetti colpiti da restrizione della libertà personale, gli autori hanno potuto constatare come la maggior parte delle "attività trattamentali" attuate negli Istituti penitenziari sia spesso insufficiente ad avviare un processo di consapevolezza, di responsabilizzazione e di reale cambiamento negli individui; tali interventi, inoltre, non prevedono reali momenti di verifica e di valutazione dei risultati. Se il trattamento rieducativo non risponde effettivamente ai bisogni del reo - bisogni che il più delle volte sono di natura psico-relazionale - la possibilità di cadere nella recidiva del reato è altamente probabile.
Partendo da questa constatazione, il volume presenta un metodo di intervento trattamentale - pensato per la realtà carceraria, ma adatto anche ad altre situazioni che presentino costrizioni della libertà - che si fonda sull'analisi del linguaggio, per favorire nel soggetto processi di responsabilizzazione e cambiamento, e importanti miglioramenti nel rapporto con se stessi e gli altri.
All'introduzione teorica segue la presentazione degli strumenti comunicativi e della metodica di base; vengono quindi presentati casi-studio tratti dall'esperienza, individuali e di gruppo, che hanno portato a risultati positivi.
Il volume si rivolge dunque agli operatori che, lavorando in situazioni di limitazione della libertà personale, intendano avviare o mettere in pratica programmi rieducativi efficaci.

Paolo Basco è il direttore del penitenziario di Arezzo. Esperto di fenomeni di devianza ed emarginazione, si occupa di soggetti svantaggiati con programmi di recupero e inserimento sociale. Autore di diverse pubblicazioni di settore e co-autore di Oltre la violenza. La terapia della parola dietro le sbarre (2006), ha svolto attività di docenza presso la Scuola di Formazione del personale del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria e collabora con le Università di Siena e Roma, Facoltà di Scienze dell'Educazione, tenendo corsi e seminari di Pedagogia penitenziaria.
Laura Del Citerna è psicologa, specializzata in Psicologia clinica presso l'università di Firenze, in Psicoterapia breve strategica presso il CTS di Arezzo e in Terapia breve strategica presso il MRI di Palo Alto. Svolge attività psicoterapeutica ad Arezzo. Esperta psicologa in ambito penitenziario, opera anche nel servizio osservazione-trattamento e nel servizio per tossicodipendenti. Svolge attività di formazione sulla comunicazione, la dispersione scolastica, l'orientamento. È co-autrice del volume Oltre la violenza. La terapia della parola dietro le sbarre (2006).

Indice


Paolo Basco, Laura Del Citerna, Introduzione
Parte I. Linguaggio e cambiamento. Dinamica dei processi comunicativi
Il linguaggio
La comunicazione
Il linguaggio umano
Linguaggio e cambiamento
Il cambiamento
Parte II. Il metamodello comunicativo penitenziario e il trattamento dei disturbi psicologici in carcere
Premessa. La formazione degli operatori
Note introduttive sulla realtà penitenziaria
Il protocollo comunicativo
Le problematiche psicologiche
Breve inquadramento teorico
L'intervento psicoterapeutico
Psicoterapia in carcere
Modalità d'intervento di cambiamento
Le principali tecniche terapeutiche utilizzate
Dall'intervento individuale a quello gruppale
Le tecniche di conduzione
La verifica dei risultati
Parte III. Interventi esemplificativi
Intervento di "gruppo orientato al cambiamento"
Il modello psicoterapeutico di riferimento
Gli obiettivi del cambiamento
Questionari di verifica del cambiamento
Interventi terapeutici individuali
Intervento di gruppo di lavoro
Conclusioni
Bibliografia.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità