Community manager. Dietro le reti ci sono le Persone
Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 156,      1a edizione  2018   (Codice editore 28.16)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il networking è l’attività principale per chi oggi desidera ampliare i propri mercati o entrare in contatto con persone che abbiano stessi interessi e valori. Questo testo presenta le diverse tipologie di community al fine di trovarne le specificità e al contempo individuare il mindset e le competenze per coloro che devono garantirne la reputation, la vitalità e la ricchezza dei contenuti, ovvero il community manager.
Presentazione del volume

Il digitale è un produttore bulimico di buzzword, parole di cui facciamo un uso continuo e molto spesso improprio. Ora un libro che ridà forza, sostanza e contenuto a parole come Community, Network e Persone, per chi vuole creare una Community, per chi vuole farne parte e comprendere le dinamiche di un nuovo modo di fare azienda e di costruire relazioni. David Bevilacqua, chairman @Yoroi

Un libro utile e coinvolgente, che senza maltrattare una sola riga di Google vi spiega perché, se avete a cuore la vostra azienda, il vostro prodotto o il vostro brand non potete fare a meno del community manager. Luca Tomassini, Presidente @Vetrya

Le persone sono esseri umani prima che consumatori. Chiedono relazioni vere, rispettose, fatte di ascolto. Finalmente anche in Italia, aziende e associazioni capiscono che nell'era della rete non si può barare, pena la perdita di ogni credibilità. E il merito di questo libro è di aver mappato le esperienze più consapevoli e gli strumenti più efficaci, facendoci conoscere i pionieri di un nuovo modo di comunicare. Massimo Cerofolini, Giornalista @RAI


Non facciamo l'errore di sostituire le relazioni con gli strumenti. Piattaforme, mailing list, newsletter, bot sono il supporto e non il sostituto di chi oggi si trova a gestire gruppi d'interesse, brand aziendali, progetti sociali in cui sono coinvolte le Persone. Organizzazioni che sempre più spesso evolvono in vere e proprie community in cui lo scopo può essere aziendale (migliorare la comunicazione interna), commerciale (rafforzare l'identità di marca attraverso il coinvolgimento dei consumatori), sociale (aiutarsi a vicenda o rendere migliore l'ambiente in cui si vive).
Il ruolo del community manager inizia ad emergere fortemente in tutti questi contesti; attraverso case history concrete e l'esperienza pratica degli autori - a loro volta community manager di due delle esperienze italiane più rilevanti - questo libro spiega nel dettaglio come guidare consapevolmente una community e l'evoluzione di questo ruolo sempre più strategico.

Osvaldo Danzi, Recruiter e fondatore della Business Community FiordiRisorse, è giornalista ed editore di SenzaFiltro, testata specializzata sui temi del lavoro.

Giovanni Re, Lo "sciamano" della community degli Artigiani Tecnologici, si occupa di ricerca, formazione e divulgazione culturale nell'ambito della visual communication e dell'artigianato digitale.

Il dialogo continua su #communitymanager

Indice
Premessa. Non una sola riga di Google e stata maltrattata per scrivere questo libro - I ringraziamenti, a scanso di equivoci
Osvaldo Danzi, Introduzione. Dietro alla Rete ci sono Persone
Quale community?
(Perché le Persone si iscrivono a una community?; L'importanza del dono: un tema ricorrente in tutte le community; Creatori di relazioni, veri costruttori di ponti; Seth Godin e i 7 pilastri del coinvolgimento)
Identikit del community manager
(I cinque attributi di un leader orizzontale; La "giornata" di un community manager)
Le community di pratica
(Bernard Cova e il marketing tribale; Max Petrignani, Artigiani Tecnologici: una comunità di pratica)
Le business community
(Perché aderire a una business community; Massimiliano Nucci, Alcune business community. E alcune no FiordiRisorse: una business community; Alessandro Lombardi con intervista a Richard Lucas Anche a Cracovia lo sanno fare: #OMGKRK)
Le social community
(Social street: dal virtuale al reale, al virtuoso; I valori prima di tutto; Quali piattaforme?; Governance istituzionali e il fallimento delle community sociali)
Brand community: un modello di sostenibilità della marca nel tempo
(Pepe Moder, Il viaggio del cliente. "Nel Mulino che Vorrei": non dice, ma fa, non parla, ma ascolta, non insegna, ma impara; "Oltre" l'influencer marketing. Intervista a Daniele De Leonardis)
Enterprise network: organizzare i contenuti aziendali
(No, non è la piattaforma; L'esperienza di ADEO; L'esperienza di World Food Programme)
Gli strumenti per gestire una community
(All'inizio c'erano i forum; Facebook, la soluzione immediata per la creazione di una community generalista; I gruppi LinkedIn: la scuola elementare delle business community; Le regole di ingaggio; Reputazione e fiducia; Slack e Trello per comunicare e gestire il progetto; Eventbrite per organizzare il momento dell'incontro)
Tutti parlano di community manager
(Quali caratteristiche per un community manager?; Community management: il contest; Job description del community manager)
(in)Conclusioni
(Limiti manageriali: non chiedere di cambiare al manager che parla di cambiamento; Una questione etica: dove finiscono i dati generati dalla community?; Monetizzare la community; Prevenire per non morire)
La formula del community management e il decalogo del community manager
Bibliografia
Gli Autori.


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Segnalazioni

Pubblicità