Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Psicologia ambientale e architettonica.

Marco Costa

Psicologia ambientale e architettonica.

Come l'ambiente e l'architettura influenzano la mente e il comportamento

Perché i turisti a Venezia si perdono così facilmente? Perché la maggioranza delle decorazioni architettoniche rappresentano elementi naturali come foglie o fiori? Perché nei ristoranti i posti più ambiti sono quelli negli angoli e non al centro della sala? Questo manuale di psicologia ambientale si rivolge sia agli studenti universitari di psicologia, sia ad architetti e urbanisti già professionisti che sentono l’esigenza di approfondire il rapporto tra psiche e ambiente.

Edizione a stampa

36,00

Pagine: 298

ISBN: 9788820419745

Edizione: 4a ristampa 2017, 2a edizione, aggiornata 2013

Codice editore: 1240.1.27

Disponibilità: Buona

Pagine: 298

ISBN: 9788856819564

Edizione:2a edizione, aggiornata 2013

Codice editore: 1240.1.27

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Perché i turisti a Venezia si perdono così facilmente? Perché la gran parte delle decorazioni architettoniche rappresenta elementi naturali come foglie o fiori?
Perché nei ristoranti i posti più ambiti sono quelli negli angoli e non al centro della sala? Perché i tossicodipendenti per il recupero hanno bisogno di essere isolati in ambienti protetti come le comunità?
Queste sono solo alcune domande a cui risponde la psicologia ambientale.
La psicologia si è da sempre concentrata sull'uomo esaminandolo prevalentemente nella sua "interiorità" fatta di cognizioni, emozioni, personalità, ma le ricerche degli ultimi decenni ci dimostrano come sia impossibile predire il comportamento umano senza tener conto del "dove" esso si svolge. L'ambiente e l'architettura hanno influenze fondamentali nel formare la nostra identità, i nostri pensieri e le nostre emozioni. Ugualmente, l'uomo è l'essere umano che più di ogni altro può modificare l'ambiente per adattarlo ai propri scopi attraverso cambiamenti del territorio e scelte architettoniche. La psicologia ambientale ci insegna anche chiaramente che l'uomo con il suo comportamento è l'essere che più di ogni altro può avere effetti distruttivi e nocivi sull'ambiente.
A partire dalla rappresentazione mentale dell'ambiente, questo manuale passa in rassegna la gestione dello spazio personale e i comportamenti di territorialità, le radici psicologiche dell'estetica del paesaggio e dell'architettura, le diverse influenze psicologiche di ambienti urbani e rurali, l'ottimizzazione della progettazione architettonica di aree residenziali, istituzionali, museali, del divertimento. Successivamente prende in considerazione le influenze su mente e comportamento di aspetti specifici dell'ambiente come l'illuminazione, il rumore, le condizioni meteorologiche. Infine sono esaminati gli aspetti psicologici relativi alla promozione di comportamenti di salvaguardia ambientale.
Un manuale dunque preciso e puntuale che si rivolge sia agli studenti universitari di psicologia sia ad architetti e urbanisti già professionisti che sentono l'esigenza di approfondire il rapporto tra psiche e ambiente.

Marco Costa è ricercatore presso la Facoltà di Psicologia dell'Università di Bologna dove è responsabile del Laboratorio di Psicologia Ambientale e docente di Psicologia Ambientale. Svolge ricerca nell'ambito della psicologia ambientale, comunicazione non verbale, psicologia della musica e dell'arte.



Introduzione
Percezione e cognizione dell'ambiente
(Le mappe cognitive)
Prossemica, spazio personale, comportamento territoriale
(La prossemica; L'invasione dello spazio personale; Il comportamento territoriale; Giocare in casa; Il trasloco come strumento "terapeutico")
Estetica del paesaggio ed architettonica
(Estetica del paesaggio; All'italiana e all'inglese; Effetti "ristorativi" della natura; Ordine e disordine in architettura; Pattern geometrici; Affordance)
Colore
(Abbinamenti ed associazioni; Effetti del colore nella percezione di uno spazio interno; Azione centrifuga/centripeta, aspetti sinestesici)
Psicologia della città e delle aree rurali
(Salute mentale; Familiari estranei; Segmentazioni delle città; Inurbamento: la città come polo di attrazione; Lo stress urbano; La criminalità; Senzatetto; L'affollamento: studi su animali; Affollamento nell'uomo; Determinanti architettonici della percezione di affollamento; Parchi e giardini urbani; Verde e regolazione della privacy in ambiente urbano; La città dei bambini; Sviluppo delle isole pedonali)
La progettazione architettonica delle aree residenziali
(Attaccamento ai luoghi; La nostalgia dei luoghi; Preferenze residenziali; Uso dello spazio in casa; Vicinanza, vicinato e senso di comunità)
La progettazione architettonica degli ambienti istituzionali
(Ospedali; Istituzioni per anziani; Strutture per pazienti con Alzheimer)
La progettazione architettonica dei musei, parchi della scienza
(Orientamento; Esplorazione; Le etichette esplicative; La fatica nei musei; Progettazione ottimale delle biblioteche)
La progettazione architettonica dei luoghi religiosi; Effetto alone della bellezza; Il proibito; Le dimensioni; Altezza; Luminosità; Riverbero acustico; Silenzio; Complessità)
Psicologia del turismo
Psicologia del traffico
(Aspetti percettivi nella guida; Neopatentati a rischio; Emozioni alla guida; Fattori esterni che modificano la vigilanza alla guida; Il controllo della velocità)
Illuminazione
(Livello di illuminamento; Le tonalità della luce; Luce artificiale negli ambienti domestici; Alberghi, hotel, ristoranti; Illuminazione dell'ambiente di lavoro; Illuminazione degli ambienti di commercio; Tecniche di illuminazione e aspetti scenografici; Direzionalità di illuminazione; Illuminazione nelle chiese)
Rumore
(Effetti del rumore; Effetti del rumore sulle prestazioni; Effetti postumi; Effetti del rumore negli uffici ed impianti industriali; Rumore supersonico; Effetti "positivi" del rumore e la musica funzionale; Rumore e comportamento sociale; Riverbero ambientale; Il paesaggio sonoro)
Condizioni meteorologiche, clima e comportamento
(Caldo e comportamento; Caldo, aggressività e comportamento altruistico; Indici biometeoclimatici; Freddo e comportamento; Vento e comportamento; Ionizzazione dell'aria e campi elettromagnetici; Pressione barometrica ed altitudine; Stagionalità nel suicidio; Il disturbo affettivo stagionale)
Promozione dei comportamenti ecologici
(Il dilemma dei commons; Utilizzo dei feedback)
Bibliografia.

Potrebbero interessarti anche