Pensarsi psicologo pediatrico

Modelli, percorsi e strategie di una formazione

Autori e curatori
Contributi
Maria Regina Morales, Giovanna Perricone
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 192,      1a edizione  2011   (Codice editore 1240.2.14)

Pensarsi psicologo pediatrico. Modelli, percorsi e strategie di una formazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856845006
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 18,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856868876
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume vuole superare la rappresentazione consolidata di uno psicologo che “adatta” il proprio bagaglio formativo e le proprie competenze alla specificità dei contesti della cura in area pediatrica, per pensare a una figura professionale con uno specifico profilo di competenze, di funzioni e compiti.

Presentazione del volume

" Pensare " e " pensarsi " psicologo pediatrico rappresenta, nel nostro territorio nazionale, una vera e propria sfida, nella misura in cui si tratta di fare riferimento ad una figura professionale innovativa, ad un able to/for che "dialoghi" con il proprio essere psicologo.
Pertanto, il percorso formativo proposto ha voluto prendere in carico l'esigenza di andare oltre la rappresentazione consolidata di uno psicologo che "adatta" il proprio bagaglio formativo e le proprie competenze alla specificità dei contesti della cura in area pediatrica, sia ospedalieri che territoriali e domiciliari, per pensare ad una figura professionale con uno specifico profilo di competenze, di funzioni e compiti; questa la sfida che il testo ha voluto "cavalcare" e che chiama in causa piani e livelli diversi.
Intanto, il piano professionale del singolo psicologo, per il quale si tratta di ridefinire la propria identità professionale per poter pensare e agire da psicologo pediatrico; ma la sfida attiene, anche, ad un piano sociale e culturale, nella misura in cui parlare di una formazione specifica per lo psicologo pediatrico implica che si riconosca alla psicologia pediatrica una propria autonomia epistemologico-procedurale, pur nel suo collocarsi a confine e a confronto con altre linguaggi disciplinari, primi tra tutti la pediatria e la neuropsichiatria infantile. Non ultima, la sfida per i contesti della cura in area pediatrica, a cui si chiede di riconoscere il senso di un lavoro interdisciplinare con psicologi formati alla promozione del percorso di sviluppo dei bambini/adolescenti con patologia.
Accogliendo, dunque, tale sfida, il testo presenta un percorso formativo in Psicologia pediatrica sperimentato attraverso un Master universitario di II livello realizzato all'interno dell'ateneo di Palermo.

Concetta Polizzi è ricercatore di Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione, Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi di Palermo e componente dell'unità di ricerca in "Psicologia pediatrica" istituita presso il Dipartimento di Psicologia. In questa collana ha già pubblicato, in coll. con G. Perricone: Il processo educativo nell'ospedalizzazione pediatrica. Potenzialità evolutive e implicazioni socioeducative (Angeli, 2005) e Bambini e famiglie in ospedale. Interventi e strategie psicoeducative per lo sviluppo dei fattori di protezione (Angeli, 2008).

Indice



Concetta Polizzi, Introduzione
Parte I
Giovanna Perricone, Pensare la psicologia pediatrica
(Una condizione di base per pensare la psicologia pediatrica: un frame "dinamicamente" orientato per la psicologia; Perché un paradigma per la psicologia pediatrica; La psicologia pediatrica: paradigma e prospettive; La pratica professionale; Un approccio evolutivo clinico per la psicologia pediatrica; Quali linee guida per lo psicologo pediatrico)
Giovanna Perricone, Concetta Polizzi, Un modello di formazione dello psicologo pediatrico
(La complessità di una formazione professionalizzante; Formare a quali competenze...; La processualità interna attivata dalla formazione; Il piano metodologico della formazione)
Parte II
Concetta Polizzi, Il percorso del Master in psicologia pediatrica
(Il Master: un'"operazione" culturale; La struttura organizzativa del Master)
Concetta Polizzi, Il tempo del cambiamento: lo stage e la verifica finale
(Lo stage; La verifica finale)
Maria Regina Morales, Concetta Polizzi, Strumenti di assessment per lo psicologo pediatrico
(L'assessment in psicologia pediatrica; Strumenti di assessment dello sviluppo del bambino/adolescente nelle condizioni pediatriche)
Bibliografia.






  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità