Sociologia dei digital media

Contributi
Junji Tsuchiya
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 212,   1a ristampa 2015,    1a edizione  2012   (Codice editore 1381.1.20)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Sociologia dei digital media
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820410100

In breve

Uno strumento per studenti e studiosi di scienze sociali e della comunicazione per approfondire tematiche di grande attualità, senza eccessivi tecnicismi e con forti agganci a quelle teorie che sono ormai da considerarsi “classiche” nell’ambito dell’analisi sui nuovi scenari sociali.

Presentazione del volume

I digital media hanno invaso ogni esperienza della vita collettiva, ridefinendo spazi e tempi della comunicazione e, più in generale, della quotidianità. Hanno comportato la nascita di nuovi luoghi d'incontro, divenendo spazi privilegiati per molti individui, e hanno dato vita a un nuovo modo non solo di interagire, ma anche di guardare la tv, ascoltare la musica, leggere un giornale, fare formazione.
Il testo tratta, parallelamente, i mutamenti tecnologici e quelli della struttura sociale. L'intento è quello di offrire a studenti e studiosi di scienze sociali e della comunicazione uno strumento che permetta loro di approfondire, soprattutto in chiave didattica, tematiche di grande attualità, senza eccessivi tecnicismi e con forti agganci a quelle teorie che sono ormai da considerarsi "classiche" nell'ambito dell'analisi sui nuovi scenari sociali. A una prima parte dedicata allo sviluppo delle prime teorie formulate fino a oggi segue l'analisi di alcune questioni fondamentali, come l'identità in rete, il digital divide, la comunicazione politica e la nascita delle nuove industrie culturali nell'epoca del web 2.0.

Marco Centorrino è ricercatore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Messina, dove insegna Sociologia della comunicazione. Si occupa di argomenti legati soprattutto alla comunicazione di massa nelle sue forme tradizionali e innovative. Trascorso un periodo di specializzazione nel Regno Unito, ha iniziato a studiare i fenomeni connessi alla digitalizzazione già alla fine degli anni '90, quando ha preso parte alle prime ricerche italiane dedicate a temi oggi di stretta attualità, come la comunicazione politica locale in rete o come le nuove forme d'intrattenimento elettroniche. Ha pubblicato, tra l'altro, Servizio pubblico e mercato televisivo (Aracne, 2012), Bulli, pupe e videofonini (Bonanno, 2008), La rivoluzione satellitare (FrancoAngeli, 2006). Recentemente ha altresì partecipato alla pubblicazione di Media+Generations (Vita e Pensiero, 2011), Broadband Society and Generational Changes (Peter Lang, 2011), Narrare l'Altro. Pratiche discorsive sull'immigrazione (Aracne, 2011).
Angelo Romeo insegna Teorie dei nuovi media presso la Pontificia Università Gregoriana e Communication allo IED (Istituto Europeo Design) di Roma; è PhD. in Scienze della Comunicazione e Organizzazioni Complesse. Ha pubblicato Società, relazioni e nuove tecnologie (FrancoAngeli, 2011), Lo spazio abitato. Scenario e tecniche della comunicazione in rete (Paoline, 2010), E- learning. Teorie, modelli ed esempi (Aracne, 2006). Ha curato, inoltre, la pubblicazione di I sociologi dimenticati. Antologia del pensiero proto sociologico italiano (con M. Nocenzi FrancoAngeli, 2011), La moda ,di F. Squillace (Nuova Cultura, 2011), Tonache cross mediali. Preti, suore e frati nei mass media (Effatà, 2011), Dall'uomo all'avatar e ritorno. Realtà e dimensioni emergenti (con P. Canestrari, QuiEdit, 2010) e Second Life. Oltre la realtà il virtuale (con P. Canestrari, Lupetti, 2008).

Indice



Junji Tsuchiya, Prefazione
Marco Centorrino, Angelo Romeo, Cenni introduttivi
Dall'analogico al digitale - dal moderno al postmoderno
(Media e modernità; Dal medium nucleare alla rivoluzione digitale; Nuovi media e post-modernità; Dai new media ai digital media: cosa sono, perché distinguerli)
Sociologia dei digital media - primi studi e approcci metodologici
(Internet Studies: lo sviluppo; Rete e Virtuale: oggetto e new media research)
Sociologia dei digital media - creatività, vita quotidiana e condivisione
(I digital media tra creatività e quotidianità; Gli studi italiani)
Esperienze in rete e nuove pratiche della vita collettiva
(Identità, relazioni e socialità digitali; I Social network; I blog)
Cultural digital media: gli ambiti e le questioni
(I digitali nativi; Inclusioni ed esclusioni digitali; La new economy; Il nuovo agire politico)
Come cambiano gli scenari mediali
(Le nuove industrie culturali; Giochi e videogiochi; Tv digitale e scenari post-televisivi; Giornalismo e sistema dell'informazione).