Migliorare le prestazioni sportive.

Mauro Murgia, Fabio Forzini, Tiziano Agostini

Migliorare le prestazioni sportive.

Superare il doping con la psicologia sperimentale applicata al movimento

Il volume presenta il fenomeno doping con un taglio originale, illustrando aspetti inediti e tecniche d’intervento salutari e legali. Basandosi sulla psicologia sperimentale, vengono proposte valide alternative al doping, in grado di ottimizzare la prestazione nel rispetto della salute e dell’etica sportiva. Uno strumento pratico per operatori sportivi, atleti e psicologi.

Edizione a stampa

21,00

Pagine: 160

ISBN: 9788891706270

Edizione: 1a ristampa 2017, 1a edizione 2014

Codice editore: 1382.3

Disponibilità: Discreta

Pagine: 160

ISBN: 9788891715982

Edizione:1a edizione 2014

Codice editore: 1382.3

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 160

ISBN: 9788891715999

Edizione:1a edizione 2014

Codice editore: 1382.3

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Il testo si propone di approfondire le tematiche della prevenzione del fenomeno doping offrendo una chiave di lettura originale e proponendo un'alternativa per il miglioramento della prestazione atletica. Tale alternativa, ancora poco conosciuta in Italia, è rappresentata dalla psicologia sperimentale dello sport, disciplina che studia il ruolo dei processi cognitivi nel regolare le condotte degli atleti.
La prima parte del libro è concentrata sulla descrizione del fenomeno doping. Sono illustrate le tappe storiche, la diffusione tra la popolazione e le normative che ne sanzionano l'utilizzo. Vengono poi presentati gli aspetti psicologici e sociali che determinano l'adozione di pratiche dopanti. La seconda parte è dedicata alle alternative. In essa viene illustrato l'approccio sperimentale alla psicologia dello sport e vengono presentate nei dettagli due tecniche di intervento al fine di fornire una sorta di guida pratica per l'applicazione concreta degli strumenti psicologici finalizzati all'ottimizzazione della prestazione.
Il libro si rivolge agli studenti di psicologia e scienze motorie ed in generale a coloro che operano in ambito sportivo, ovvero atleti, allenatori, preparatori atletici e psicologi dello sport.

Mauro Murgia è dottore di ricerca in Neuroscienze e Scienze cognitive. Attualmente è assegnista di ricerca presso l'Università di Cagliari e docente a contratto presso l'Università di Udine. Da anni si occupa di ricerca sui processi cognitivi in ambito sportivo e di prevenzione del fenomeno doping.
Fabio Forzini è psicologo delle organizzazioni ed ex atleta della Nazionale di Ciclismo Fuoristrada. È stato membro e successivamente coordinatore dello staff scientifico del Girobio, un innovativo progetto di lotta al doping patrocinato dal Ministero per le Politiche Giovanili.
Tiziano Agostini è professore ordinario presso l'Università di Trieste, dove insegna Psicologia dello Sport. È responsabile scientifico del laboratorio di ricerca Mind in Sport Lab. Ha coordinato numerosi progetti di prevenzione sul doping, grazie a ingenti finanziamenti regionali e nazionali.

Giovanni Malagò, Presentazione
Marco Guicciardi, Prefazione
Parte I. Il fenomeno doping
Il doping, tra storia e cronaca
(Le origini; L'era moderna e la diffusione delle anfetamine; Gli steroidi anabolizzanti e il doping di Stato; Gli anni Ottanta; Gli anni Novanta e il doping ematico; La nascita della WADA e le indagini di polizia; Le nuove strategie antidoping; Londra 2012; Le nuove frontiere: il doping genetico)
Il doping nella società odierna
(I numeri del fenomeno in Italia e nel mondo; Normative nazionali e internazionali; Aspetti sociali e psicologici; Considerazioni etiche)
Determinanti psicosociali dell'adozione di pratiche dopanti
(L'orientamento al sé; L'ottimismo irrealistico; Il disimpegno morale; Il conformismo; Il rispetto dell'autorità; L'ipotesi multicausale; Un esempio di intervento psicosociale: il Girobio)
Parte II. Un'alternativa al doping
Introduzione alla Parte II
Vincere con la testa: la psicologia sperimentale applicata al movimento umano
(Descrizione dell'approccio e cenni storici; Metodi e paradigmi; Strumenti e tecnologie; Potenzialità applicative in ambito motorio e sportivo)
Seguire il buon esempio: le strategie di modeling percettivo
(Obiettivi del training; Discipline sportive di riferimento; Aspetti teorici ed evidenze empiriche; Strumenti e materiali; Procedura d'intervento; Possibili varianti; Monitoraggio e valutazione dell'efficacia)
Imparare dagli avversari: le tecniche di occlusione spaziale e temporale
(Obiettivi del training; Discipline sportive di riferimento; Aspetti teorici ed evidenze empiriche; Strumenti e materiali; Procedura d'intervento; Possibili varianti; Monitoraggio e valutazione dell'efficacia)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici.

Potrebbero interessarti anche