Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Dalla protezione all'attivazione

Matteo Villa

Dalla protezione all'attivazione

Le politiche contro l'esclusione tra frammentazione istituzionale e nuovi bisogni

Edizione a stampa

25,00

Pagine: 272

ISBN: 9788846485304

Edizione: 1a edizione 2007

Codice editore: 1611.4

Disponibilità: Discreta

A partire dalla fine degli anni '80 le politiche di contrasto della povertà, della disoccupazione e dell'esclusione sociale sono state sempre più concepite come politiche di attivazione, le cui premesse sono tanto semplici all'apparenza quanto controverse nei fatti.
Da un lato, si sostiene che questi problemi si possano meglio risolvere favorendo o forzando un'assunzione di responsabilità da parte delle persone, verso soluzioni autonome e indipendenti sul mercato del lavoro o in altri ambiti della vita sociale ed economica. Dall'altro, che le stesse istituzioni debbano attivarsi, trasformandosi in strutture integrate e flessibili, in grado di incontrare bisogni diversificati e orientare la propria azione a sostegno della partecipazione attiva degli individui riducendo gli interventi di natura assistenziale.
L'Autore tenta di delineare effetti e punti critici di questa transizione nel contesto italiano sullo sfondo degli sviluppi in corso tra Europa e Nord America, mettendo in luce le opportunità e le contraddizioni che sorgono dal nuovo modo di intendere il welfare e il ruolo dei cittadini e degli attori pubblici e privati che vi concorrono.

Matteo Villa, dottore di ricerca in Sociologia Economica, è assegnista di ricerca al Dipartimento Studi Sociali dell'Università degli Studi di Brescia e collabora con l'Università degli Studi di Urbino. Si occupa di partecipazione sociale, esclusione e welfare, attraverso attività di ricerca, formazione e supporto a interventi sociali.



Introduzione
Ringraziamenti
Tavola delle abbreviazioni e dei simboli grafici
Parte I. Contesti e approcci
Welfare e Lavoro tra cambiamento e persistenze
(Work and welfare; Trasformazioni del lavoro tra globale e locale: alcuni accenni; Dal lavoro alle politiche: pensiero unico o varietà?)
Sviluppo dell'attivazione e nuove forme di governo nei sistemi di welfare
(Modelli di attivazione e welfare regime in Europa e Nord America; La Governance. Ovvero, alla ricerca di un archimedico punto di appoggio)
L'attivazione come processo relazionale: cambiamento, apprendimento e processi organizzativi
(Attivazione è cambiamento: una premessa teorica; Quale cambiamento?; Categorie logiche dell'apprendimento e fattori di contesto; Strategie di cambiamento e modelli normativi; Ambiti e processi organizzativi e negoziali; Continuità dell'attivazione tra livelli istituzionali e micro-relazionali: tre modelli)
Parte II. Percorsi di ricerca
Attori e politiche come sistema: le politiche sociali e del lavoro nel Nord Milano
(Premessa; Esiti della fase di rilevazione; Il contesto e i livelli istituzionali e di funzionamento; Problemi di funzionamento e ipotesi di soluzione; Strategie di costruzione e sviluppo del sistema: alcune proposte; Conclusioni: prospettive di percorso)
Promuovere l'attivazione istituzionale: dispersione scolastica e perdita del lavoro nel Sud Milano
(Premessa; Esiti della fase di rilevazione; Problemi essenziali e prospettive di sistema)
Transizioni in corso: assistenza e lavoro a Milano città
(Premessa; Le politiche di assistenza a Milano: alcune peculiarità; La caratterizzazione locale dell'attivazione: modelli e strumenti; Governance locale in salsa meneghina; Fenomeni in cambiamento e difficoltà di risposta)
Parte III. Elementi di comparazione
Controversie del cambiamento: le difficili transizioni da un welfare ad alta frammentazione
(Mutamenti delle politiche: tentativi di risposta agli interrogativi; Distinzioni rilevanti degli approcci di attivazione; Tra governo e governance; Neo-communitarian?; Active welfare state all'italiana)
Bibliografia
Indice dei nomi.

Potrebbero interessarti anche