Pubblicità sociale

Lineamenti, esperienze e nuovi sviluppi

Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per professional
Dati
pp. 256,   figg. 31,  4a ristampa 2011,    7a edizione  2003   (Codice editore 639.14)

Pubblicità sociale. Lineamenti, esperienze e nuovi sviluppi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846428974

In breve

Dal caso di Pubblicità Progresso: problemi ed esperienze nell'impiego della pubblicità a fini sociali.

Presentazione del volume

Può un'attività sospettata di assoluta soggezione al mercato ed all'interesse privato avere scopi sociali? Eppure, ecco una comunicazione persuasoria che non si serve dei valori e degli stili di vita per incastonarvi il prodotto, ma li pone immediatamente al centro del proprio discorso, traducendoli in precetti, avvertenze, inviti, in nome e per conto di un "bene comune", di un'"utilità collettiva".

Una declinazione della vecchia propaganda? Nient'affatto; di quest'ultima manca alla pubblicità sociale il presupposto autoritario.

Nella pubblicità sociale chi prende la parola è sì lo stato, ma sono anche le associazioni, i privati, quelle realtà intermedie che proprio dalla crisi dello Stato e delle Grandi Confessioni hanno preso respiro e voce. E tutti parlano al destinatario da "pari a pari"; non per ingiungere, ma per persuadere - che è poi ciò che da sempre fa la pubblicità.

Quello della pubblicità sociale sarebbe insomma un foro pluralistico per la proposta e la negoziazione di nuove regole di comportamento. Nessun problema, nessuna insidia dunque? Siamo davvero tutti autorizzati a parlare nell'interesse della collettività; tutti capaci di lanciare "messaggi sociali"? E se si scoprisse che la pubblicità sociale nasce in Italia per rifare i maquillage ad un ceto di professionisti ed allargare il loro giro d'affari?

In effetti, le cose sono un po' più complicate; e su di esse questo libro vuole riflettere. Inizia perciò da dove conviene: dalle definizioni; ma, insieme a questo e ad altri temi, visita anche dall'interno il caso di Pubblicità Progresso, un caso emblematico delle straordinarie possibilità di questa "nuova comunicazione".

Dalla prima edizione - e anche a seguito delle proposte in essa contenute - gli studi sulla pubblicità sociale hanno compiuto sensibili progressi. Facendo riferimento alla recente letteratura, l'autrice nella postfazione critica, analizza le tendenze in merito.

Giovanna Gadotti è docente di Sociologia della comunicazione di massa presso la Facoltà di Sociologia dell'Università di Trento e di Politica della comunicazione e dello spettacolo dell'Università IULM di Milano. Dal 1989 insegna presso il Master in Comunicazione d'azienda (Università Ca' Foscari di Venezia - UPA). Ha pubblicato numerosi saggi sul tema della qualità della vita e della pubblicità sociale.

Indice


Giampaolo Fabris, Presentazione
Per una definizione della pubblicità sociale
(I generi della pubblicità sociale; La retorica del "sociale"; Tre litoti anglosassoni; L'advocacy; La propaganda; I soggetti della pubblicità sociale; I pubblici poteri; Le organizzazioni non profit; I privati)
Qualità della vita e pubblicità sociale: un'affinità elettiva
(Qualità della vita: un postulato trasversale degli anni '70; La qualità sistemica: un gioco su tre tavoli; L'ipotesi "edonista" e quella "collettivista"; n esempio: la salute; La "qualità sistemica"; La qualità e i consumi; Qualità della vita e promozione delle "convenienze"; Nuove regole e vecchi regolatori; La pubblicità sociale: foro per nuove regole; Pubblicità sociale ed "utilitarismo sublimato"; Le ragioni di una affinità)
Il profilo di Pubblicità Progresso
(Il ceto dei pubblicitari; Pubblicità Progresso: organizzazione e sviluppo; Le origini, la strutturazione, la crisi, gli anni '80, il rilancio)
I temi della pubblicità sociale. L'esperienza di Pubblicità Progresso
(I temi; P.Pro e lo stato; I criteri impliciti; Delega & Supplenza; Le campagne di P.Pro. (1971-1991))
La pubblicità pubblica
(Il mondo della pubblicità; Lo stato e la pubblicità pubblica; Una tipologia della pubblicità pubblica; L'amministrazione che educa, informa, si promuove)
Postfazione alla nuova edizione. Gli sviluppi della comunicazione sociale in Italia
(Uno scenario cambiato; Il profilo della pubblicità sociale; La pubblicità sociale: un'ulteriore articolazione; I soggetti della comunicazione sociale in Italia; Pubblicità Progresso e nuovi scenari della comunicazione sociale; La comunicazione sociale delle organizzazioni non profit; La comunicazione sociale delle imprese profit oriented).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità