Strategia e gestione del rischio clinico nelle organizzazioni sanitarie. Approcci, modalità, strumenti e risultati. Con nuovi casi studio. Illustra strumenti per la gestione dell'autoritenzione del rischio
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 232,      2a edizione, nuova edizione  2018   (Codice editore 100.770.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Alla luce della legge 24/2017 e della norma ISO 9001:2015, questo volume offre un aggiornamento della precedente edizione del 2012. Il testo sviluppa una visione d’insieme degli approcci e degli strumenti per la gestione del rischio clinico di carattere sistemico, con l’auspicio che la gestione del rischio clinico possa divenire il motore di un radicale cambiamento culturale e professionale capace di soddisfare in modo sempre più sicuro le necessità indotte dalla complessità del mondo sanitario.
Presentazione del volume

Il volume è un aggiornamento alla pubblicazione 2012 che sviluppa la visione d'insieme degli approcci e degli strumenti per la gestione del rischio clinico di carattere sistemico ed introduce strumenti e tecniche per valutare l'opportunità di andare in auto-ritenzione del rischio. Dapprima è illustrata la gestione aziendale e strategica del rischio clinico e porta allo sviluppo del rischio clinico in un Piano di Settore specifico, con progetti annuali per la gestione del rischio clinico. Sono trattati inoltre alcuni elementi relativi alla norma ISO 9001:2015 che richiede un approccio "Risk Based Thinking".
Sono successivamente analizzati approcci e possibili metodi per la mappatura del rischio
clinico aziendale, finalizzati sia a determinare le priorità di intervento e valutare opportunità relative alla auto-ritenzione del rischio per il quale sono riferite tecniche di epidemiologia del rischio finalizzate anche alla determinazione del fondo rischi aziendale. Le tematiche sono contestualizzate anche nel nuovo quadro legislativo nazionale, Legge 24/2017 in merito alla "responsabilità professionale".
A completare la parte di "sistema" vi è un approfondimento sul processo di gestione del rischio clinico con una panoramica sui suoi principali strumenti adottabili ed adottati a livello Aziendale e Regionale.
Ai tre capitoli di carattere metodologico segue un quarto capitolo che riassume una serie di casi sviluppati presso Organizzazioni Sanitarie e Regioni, che illustrano esempi di applicazioni pratiche delle tecniche e degli strumenti utilizzati, con i relativi risultati ottenuti. La diffusione degli strumenti in diverse aree aziendali e la concretezza dei risultati raggiunti hanno convinto gli Autori a descrivere, divulgare e condividere queste esperienze allo scopo di aumentare la sicurezza dei pazienti. Con il volume si intende diffondere le conoscenze acquisite e le esperienze maturate, auspicando di fornire spunti concreti per la loro applicazione nei diversi ambiti delle Organizzazioni Sanitarie.
Con il testo, inoltre, si intende stimolare un momento di riflessione finalizzato non solo ad approfondire ed applicare i diversi approcci alla gestione del rischio clinico, ma anche a dimostrare come il coinvolgimento diretto, assiduo e consapevole dei professionisti sia l'elemento fondamentale per consentire al progetto di Clinical Risk Management di effettuare il salto di qualità tanto atteso ad auspicato.

Giancarlo Bizzarri
dopo aver sviluppato un'esperienza ventennale nell'ambito della consulenza di direzione presso le principali aziende sanitarie, socio-sanitarie e sociali, Agenzie Regionali a livello Nazionale, ha ricoperto il ruolo di Direttore di Dipartimento e Direttore della Programmazione e Controllo di Gestione della Azienda ULSS 9 di Treviso. Oggi opera come consulente e formatore coordinando significativi progetti di riorganizzazione, revisione dei processi e sviluppo delle competenze nell'ambito della sanità.

Monica Canciani consulente di Direzione - Opera da più di dieci anni in diversi significativi progetti di consulenza di direzione e formazione, con particolare interesse all'ambito sanitario pubblico e privato attraverso lo sviluppo e implementazione di sistemi di gestione e modelli organizzativi finalizzati alla mappatura e gestione del rischio.

Massimo Farina amministratore dello Studio EmmEffe S.r.l. - Ha oltre venti anni di esperienza nell'ambito dell'organizzazione sanitaria, coordina ed opera in significativi progetti di consulenza e formazione nell'area dei processi organizzativi, dei percorsi diagnostico terapeutico assistenziali e di gestione del rischio. È impegnato in numerosi progetti presso aziende sanitarie, socio-sanitarie e sociali, società scientifiche a livello Nazionale, sviluppati in alcuni casi anche in partnership pubblico privato con le istituzioni regionali.

Indice
Giancarlo Bizzarri, Monica Canciani, Massimo Farina, Prefazione
Introduzione
La gestione aziendale e la gestione strategica del rischio clinico
(Introduzione; La gestione strategica del rischio; La strategia aziendale ed il rischio clinico; Il piano pluriennale di gestione del rischio clinico; La gestione dei progetti annuali del rischio clinico; Il modello ISO 9001:2015 ed il Risk Based Thinking)
La mappatura del rischio clinico aziendale
(Introduzione; La Legge 24/2017 sulla "responsabilità professionale"; La finalità della mappatura dei sinistri e dei rischi; Le tecniche di mappatura dei sinistri; La determinazione del fondo per rischi e oneri RCT/O; La valutazione di opportunità per la gestione in autoritenzione del rischio; Le tecniche di mappatura dei rischi; La mappatura dei rischi attraverso l'analisi dei dati; La mappatura dei rischi attraverso la consultazione interna; La mappatura dei rischi attraverso l'adozione delle buone pratiche)
Gli strumenti per la gestione del rischio clinico
(Introduzione; La terminologia; Il processo di gestione del rischio clinico e gli strumenti; La gestione del rischio clinico nei Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PDTA); Incident reporting; Eventi sentinella; Root Cause Analysis; Patient Safety Walkaround; Significant Event Audit; FMEA - Failure Mode and Effect Analysis; Farmacovigilanza, dispositivo vigilanza ed emovigilanza; Analisi delle cartelle cliniche)
I casi aziendali
(La ri-mappatura dei rischi tramite l'analisi dei dati: il caso dell'ULSS 7 Regione del Veneto; La gestione del rischio clinico nelle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA): il caso dell'ULSS 7 Regione del Veneto; L'applicazione degli strumenti del rischio clinico nella medicina penitenziaria: il progetto PRISK - Gestione del rischio clinico negli Istituti penitenziari; L'applicazione della FMEA in cardiochirurgia: il caso dell'ULSS 9 Regione del Veneto; L'applicazione della FMEA nel percorso del taglio cesareo in emergenza: il caso del Dipartimento Materno Infantile (Ostetricia e Neonatologia) dell'Ente Ospedaliero Ospedali Galliera; La mappatura del rischio clinico tramite la consultazione interna: il caso del Dipartimento di Oncologia dell'ASL 10 di Firenze; Progetto Regionale in Oncoematologia di assessment sulla Raccomandazione per i farmaci Antineoplastici: il caso della Regione Puglia; Il monitoraggio sull'adozione della Raccomandazione n. 14 nell'Onco-Ematologia a livello regionale secondo il modello ISO 19011: il caso della Regione Piemonte; La gestione del rischio clinico in Ematologia: il caso della Rete Ematologica del Lazio per i Linfomi)
Bibliografia.


Le nostre spedizioni verranno sospese dal 19 Dicembre al 6 Gennaio (inclusi).

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità