Il percorso identitario degli adolescenti di origine straniera

Tra culture affettive e diversità culturali

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2015   (Codice editore 1370.2.7)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Il percorso identitario degli adolescenti di origine straniera. Tra culture affettive e diversità culturali
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820446611
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891722317
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

La complessità che caratterizza lo sviluppo evolutivo degli adolescenti di origine straniera offre un contributo per comprendere da un altro punto di vista, rispetto all’adolescente autoctono, le difficoltà in cui si trova ogni adolescente nel suo personale processo di soggettivazione, ma anche le potenzialità su cui egli può far leva nella sua costruzione identitaria.

Utili Link

Liber Un posto nel mondo (di Francesca Farinelli)… Vedi...

Presentazione del volume

Gli adolescenti di seconda generazione si trovano quotidianamente ad affrontare dei conflitti nel tentativo di negoziare e destreggiarsi su più fronti: quello familiare, che rappresenta la cultura d'origine, e quello dei pari, che rappresenta l'attuale contesto culturale.
Il loro percorso identitario si intreccia con il processo di integrazione nella realtà presente in cui reiventare in maniera personale aspetti tradizionali relativi all'origine familiare e scoprire al contempo nuove identificazioni.
Nel ripercorrere il processo di soggettivazione di questi adolescenti emerge come la spinta identitaria, frutto della spinta evolutiva adolescenziale e della doppia appartenenza culturale, possa favorire la "nascita sociale" e rispondere al loro bisogno di integrazione e di partecipazione attiva nel contesto attuale di appartenenza per sentirsi soggetti riconosciuti, proprio come desidera ogni adolescente nel suo traghettare verso il mondo adulto.
La complessità che caratterizza lo sviluppo evolutivo degli adolescenti di origine straniera e le risorse messe in campo da questi adolescenti offrono un contributo per comprendere da un altro punto di vista, rispetto all'adolescente autoctono, le difficoltà in cui si trova ogni adolescente nel suo personale processo di soggettivazione, ma anche le potenzialità e gli "indicatori fase specifici" su cui egli può far leva nella sua costruzione identitaria.

Giovanna Ranchetti, psicologa e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica, socia PSIBA (Istituto di Psicoterapia del Bambino e dell'Adolescente) e APG (Associazione di Psicoterapia psicoanalitica di Gruppo), si è occupata per molti anni di interventi nell'area della prevenzione del disagio minorile e di counseling nelle scuole con adolescenti, insegnanti e genitori; recentemente ha ampliato la sua ricerca agli adolescenti di origine straniera come generazione che si fa portavoce di nuovi scenari e sviluppi sull'adolescenza. Per i nostri tipi ha già pubblicato: A scuola per star bene (1996); Il genitore nascosto (2005).

Indice

Ringraziamenti
Introduzione
Incontro tra psicoanalisi e cultura
(Relazione tra identità individuale e cultura; Etnopsichiatria, etnopsicoanalisi e clinica transculturale)
La crisi di passaggio adolescenziale e il processo di soggettivazione
(La crisi adolescenziale come crisi evolutiva; Funzione dell'ambiente in adolescenza)
La complessità degli adolescenti figli di genitori stranieri
(Il percorso identitario degli adolescenti di origine straniera; La complessità identitaria della seconda generazione)
La spinta identitaria dei figli di genitori immigrati: le storie
(Jimpy (17 anni): la sfida e il ballo; Teresa (17 anni): essere italiana e il confronto con la mamma; Cristina (17 anni): la fuga e l'impegno; Vittoria (17 anni): colonna portante e proiettarsi nel futuro; Miriam (18 anni): spartiacque e brava cuoca; Debora (18 anni): l'emarginazione e la moda; Rony (19 anni): la famiglia acquisita e la famiglia propria; Isabella (20 anni): l'adulta e la bambina)
Il lavoro adolescenziale verso la complessità
(Le storie a confronto; Dall'assoggettamento alla soggettivazione; Il meticciamento come risorsa evolutiva)
Bibliografia.






  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità