La democrazia non abita a Gordio

Studio sui processi decisionali politico-amministrativi

Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 112,   figg. 7,  5a ristampa 2012,    6a edizione  2003   (Codice editore 1588.6)

La democrazia non abita a Gordio. Studio sui processi decisionali politico-amministrativi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820487911

Presentazione del volume

Che le decisioni pubbliche costituiscano un problema è ormai senso comune in Italia. Non passa giorno senza che politici, amministratori o commentatori non levino il dito contro l'inconcludenza dei processi decisionali nel nostro paese e non caldeggino l'adozione di vie più rapide di quelle attuali.

L'archetipo di Alessandro Magno a Gordio che taglia il nodo invece di scioglierlo è tornato a esercitare un forte richiamo nella nostra repubblica postconsociativa. In effetti la parola "decidere" è, dal punto di vista etimologico, parente stretta di "recidere". E non si tratta di un'etimologia del tutto fuorviante. Non si decide senza tagliare via o sacrificare qualche alternativa o qualche possibilità. Ma non è detto che lo strumento più efficace per compiere questa operazione sia la spada o i suoi moderni equivalenti, siano essi la volontà di una maggioranza o la razionalità di un governante-manager.

I nodi con cui abbiamo a che fare sono tenuti serrati da un insieme di interessi, spesso rappresentati da legittime istituzioni, che non permettono soluzioni traumatiche. Chi li trancia di netto non si apre alla conquista dell'Asia, come accadde al giovane principe macedone, ma rischia semplicemente di ritrovarsi al punto di partenza. Oppure di realizzare risultati peggiori e meno duraturi di quelli che avrebbe potuto raggiungere dipanando la matassa con gli altri attori coinvolti. Dobbiamo insomma renderci conto che le moderne democrazie non abitano a Gordio.

Il libro contiene tre saggi sui processi decisionali politico-amministrativi, che discutono le condizioni in cui vengono prese le decisioni nelle democrazie pluraliste e i meccanismi cognitivi e interattivi attraverso cui esse prendono corpo.

Luigi Bobbio insegna Processi decisionali e negoziazione presso il master Pianificazione e mercato immobiliare del Corep di Torino. Ha recentemente pubblicato: Di questo accordo lieto. Sulla risoluzione negoziale dei conflitti ambientali, Torino, Rosenberg & Sellier, 1994.

Indice


I. I modelli decisionali
1. Decisioni, processi, modelli
2. Lo scarto tra teoria e prassi: quali risposte?
3. Il modello razionale-comprensivo come guida alla decisione
4. Il modello razionale-comprensivo come guida all ' interpretazione
5. Il modello cognitivo
6. II modello incrementale
7. Il modello "bidone della spazzatura"
8. I modelli decisionali a confronto
II. Le decisioni nell'amministrazione di fine secolo
1. L'amministrazione di fine secolo
2. La dilatazione in orizzontale: il paradosso dello stato sociale
3. La dilatazione in verticale: mondializzazione e regionalizzazione
4. Lo stato-piramide e lo stato-rete
5. Il partenariato pubblico-pubblico
6. Il partenariato pubblico-privato
7. Le razionalità amministrative
III. Attori e risorse negli interventi di trasformazione territoriale
1. La fatica di decidere
2. Quattro tipi di risorse
3. Esiste una risorsa dominante?
4. Molti attori. Quali strategie?
5. La preferenza per le strategie esclusive
6. Strategie inclusive: aggiustamenti parametrici e informali
7. Partecipazione e negoziazione
8. Decisionismo e ricerca del consenso






Pubblicità