Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
La passione per la verità

A cura di: Laura Nota

La passione per la verità

Come contrastare fake news e manipolazioni e costruire un sapere inclusivo

Contrastare le fake news, i cognitive, i populismi e gli hate speech, spesso presenti in rete, tesi a manipolare l’opinione pubblica, significa costruire contesti, pratiche e linguaggi inclusivi. Questo libro vuole lanciare una sfida al disordine informativo, linguistico, e quindi anche concettuale e mentale, che connota il nostro tempo.

Edizione a stampa

25,00

Pagine: 200

ISBN: 9788891791047

Edizione: 1a edizione 2020

Codice editore: 1420.1.204

Disponibilità: Buona

Pagine: 200

ISBN: 9788891798886

Edizione:1a edizione 2020

Codice editore: 1420.1.204

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 200

ISBN: 9788891798893

Edizione:1a edizione 2020

Codice editore: 1420.1.204

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Viviamo immersi in un ambiente inquinato dove le "bufale" e le parole ostili che imperversano nei social network sono solo la punta dell'iceberg.
La disintermediazione ha portato a una prevalenza della comunicazione e della persuasione sull'informazione professionale che, non innocente, è stata messa all'angolo dalla potenza degli algoritmi e del "capitalismo della sorveglianza".
Tutto questo, insieme ai populismi e alle forme di xenofobia, razzismo e antisemitismo spesso associati, mette inevitabilmente in discussione la stessa democrazia e i suoi valori fondativi. "Democracy dies in Darkness" è scritto a chiare lettere sotto la testata del Washington Post, uno dei giornali che ha investito nell'approfondimento e trasparenza dell'informazione.
La qualità, se perseguita seriamente, è una delle risposte agli interrogativi strategici che questo volume ci propone. È tempo - affermano gli autori e le autrici - di elaborare narrazioni non tossiche, promuovere buone pratiche, restituire il senso autentico alle parole, ora spesso usate come armi. Servono cornici normative contro gli abusi in rete. Non una censura del pensiero quanto piuttosto il ripartire da una strutturata alfabetizzazione sui processi di comunicazione.
È il momento di stare consapevolmente in rete, di informare e comunicare coltivando il dubbio e un'ecologia della mente, essenziali all'esercizio del senso critico. Ma è tempo anche di ribadire ed estendere i diritti umani, i "diritti aletici", incentrati sullo svelamento, di operare e agire per costruire contesti inclusivi e sostenibili. Senza dimenticare gli ultimi e chi è privato della libertà.
Avrà la democrazia gli anticorpi per resistere a ogni disarticolazione autoritaria? Le riflessioni contenute nel volume, le analisi proposte, l'intreccio di punti di vista, le possibili traiettorie delineate, imperniate sugli articoli 3 e 21 della Costituzione, possono aiutare chi legge a non perdersi nella società della Post Verità, del tutti contro tutti, di una persona sola al comando e di immaginare anche futuri diversi, incentrati su equità, giustizia sociale, diritti umani, sostenibilità e inclusione.
I mondi del Sapere e dell'Informazione si devono alleare per promuovere la passione per la verità, sempre connessa a impegno, fatica, lavoro.
Contrastare le fake news, le distorsioni cognitive, i populismi e gli hate speech, spesso presenti in rete, tesi a manipolare l'opinione pubblica, significa costruire contesti, pratiche e linguaggi inclusivi. Con questo libro vogliamo lanciare una sfida al disordine informativo, linguistico e quindi anche concettuale e mentale, che connota il nostro tempo.

Laura Nota è delegata del Rettore per l'Inclusione e la Disabilità e professore ordinario presso il Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dell'Università degli Studi di Padova. Dirige il Laboratorio Larios, è presidente dell'European Society for Vocational Designing and Career Counseling (ESVDC) e della Società Italiana per l'Orientamento (SIO). Direttrice del Master interateneo di II livello Inclusione e Innovazione sociale. Insegna e svolge ricerche e studi in materia di inclusione e progettazione professionale per futuri incentrati sulla sostenibilità e sulla giustizia sociale.

Rosario Rizzuto, Premessa
Raffaele Lorusso, Premessa
Vincenzo Milanesi, Prefazione
Enrico Ferri, L'odio riscalda il cuore
Roberto Reale, L'ecosistema informazione: senza cura per la verità la democrazia muore
Laura Nota, Dai rapporti manipolativi ai rapporti inclusivi, equi, sostenibili
Sara Santilli, Maria Cristina Ginevra, Ilaria Di Maggio, Le nostre necessita e i nostri processi cognitivi: facili prede a vantaggio delle fake news
Paolo Pagliaro, Cinque o sei cose che potremmo fare
Salvatore Soresi, Parole, frasi e notizie per l'inclusione e l'esclusione
Giuseppe Giulietti, Le parole non sono pietre
Esperienze. In carcere si impara a fare la raccolta differenziata delle "notizie spazzatura"
Ornella Favero, La sfida di fare un'informazione onesta con chi "il piacere dell'onesta" non sa cosa sia
Lorenzo Sciacca, A breve compio 43 anni e ho passato meta della mia vita in galera
Istituzioni che hanno collaborato
Autori.

Contributi: Ilaria Di Maggio, Ornella Favero, Enrico Ferri, Maria Cristina Ginevra, Giuseppe Giulietti, Raffaele Lorusso, Vincenzo Milanesi, Paolo Pagliaro, Roberto Reale, Rosario Rizzuto, Sara Santilli, Lorenzo Sciacca, Salvatore Soresi

Collana: La societa' / Saggi e studi

Argomenti: Editoria e giornalismo - Web e new media - Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo - Scenari, terzo millennio, futuribili, problemi generali

Livello: Saggi, scenari, interventi

Potrebbero interessarti anche