Che c'è da ridere? Anatomia del Risibile con Formula del Comico-Umoristico
Autori e curatori
Contributi
Donata Francescato
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 456,      1a edizione  2015   (Codice editore 2001.120)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 42,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891713728

In breve
Il libro esplora con cura anatomica i meccanismi mentali che connotano i veri detonatori del ridere (la storiella, la battuta, la vignetta, la gag circense, la parodia, la caricatura), aprendo a studiosi e professionisti del comico-umoristico nuove prospettive di riflessione e contemporaneamente ai semplici amanti della comicità e dell’umorismo ampi spazi di divertimento.
Utili Link
il Cittadino La comicità, una concessione alle frustrazioni (di Adamo Calabrese)… Vedi...
La Gazzetta del Mezzogiorno Ride bene chi ride… prima (di Gino Dato)… Vedi...
Il Sole 24 Ore Recensione (di Armando Torno)… Vedi...
Ricercaumorismo.it Recensione (di Giovannantonio Forabosco)… Vedi...
Avvenire Anche l'umorismo ha la sua equazione (di Lucia Bellaspiga)… Vedi...
Candido Quanto fa ridere la formula della risata (di Egidio Bandini)… Vedi...
Presentazione del volume

Nulla di per sé è ridicolo tutto può essere risibile. Un'analisi innovativa del "risibile" che per la prima volta colloca in un modello sistemico tutte le forme che costituiscono la "galassia" della comicità e le loro espressioni - parole, immagini, eventi - i cui effetti sono visti e descritti non come reazioni a ciò che accade, ma come operazioni mentali individuali, ossia come atteggiamenti.
Tre fattori universali: il Valore, la Distanza e il Tempo, danno vita alla Formula del Comico-Umoristico, sintesi del modello degli universali, un potente analizzatore dei generi: Comico, Umoristico, dei loro satelliti-contigui (Ironico, Sarcastico, Satirico, Grottesco, Imitativo-parodistico) e delle rispettive specie. Molti gli esempi esilaranti, indagati attraverso le operazioni mentali che li costituiscono e li rendono efficaci.
Il libro esplora con cura anatomica i meccanismi mentali che connotano i loro supporti, verbali, scritti e audiovisivi che sono i veri detonatori del ridere (la storiella, la battuta, la vignetta, la gag circense, la parodia, la caricatura). In una prima appendice sono raffrontati e discussi analiticamente con questo Modello - anche in modo dialettico e senza timori reverenziali - i più celebri testi sulla comicità, da Aristotele a Kant, da Freud a Bergson, da Kierkegärd a Fry. Una seconda appendice riporta i dialoghi dell'autore con psichiatri e filosofi, umoristi e attori, interrogati sulle fonti della comicità e dell'umorismo. Il testo apre a studiosi e professionisti del comico-umoristico nuove prospettive di riflessione e contemporaneamente ai semplici amanti della comicità e dell'umorismo ampi spazi di divertimento. Questo libro costituisce, per la prima volta, una vera e propria mappa mentale per non smarrirsi nel territorio, terribilmente vasto, del comico-umoristico. Ciò nella piena consapevolezza batesoniana che "la mappa non è il territorio" e che una formula non può esaurire tutte le combinazioni, ma nella certezza di offrire un contributo atto ad aumentare, in qualche misura, la conoscenza di quel fenomeno unico e straordinario che è l'uomo che ride.

Pier Luigi Amietta saggista, già collaboratore e assistente di Silvio Ceccato presso il Centro di Cibernetica del Linguaggio di Milano e lo IULM, svolge studi e ricerche su vita mentale, comunicazione, linguaggio e gestualità. Tra le sue pubblicazioni, La linea e la striscia - il testamento pedagogico del Maestro Inverosimile (con Silvio Ceccato), FrancoAngeli, 2008; Bruno Munari bambino centenario: il "creativo" creatore, Edizioni Odissea, 2008 (Premio Speciale della Critica al Concorso "Città di Salò" 2009); "Dare Significato", in I Destini cresciuti. Quattro percorsi nell'apprendere adulto, con D. Fabbri, A. Munari e P. Trupia, FrancoAngeli, Milano, 2011. Inoltre ha pubblicato sillogi di poesia e traduzioni varie dal francese, inglese e numerosi articoli e saggi su riviste scientifiche e professionali.

Indice

Donata Francescato, Prefazione
Introduzione
Parte I. Il metodo
L'approccio metodologico
(Le tre Cibernetiche; L'errore fisicalista; La Terza Cibernetica: dal fisicalismo all'operazionismo; Dai significati agli atteggiamenti)
Parte II. Il "modello degli universali"
Costituzione del Comico-Umoristico
(Presupposti-precondizioni perché il Com-U si costituisca; Riepilogando)
La Formula del Comico-Umoristico (Com-U)
Il "Valore" (V)
(Premessa necessaria; Significati della parola "valore" (V) nello specifico del Com-U; I possibili contenuti valoriali)
Il Tempo e la Distanza
(Il Quando il Come il Dove; Il Tempo (T); La Distanza (D); Ancora i tre universali all'opera: un esempio emblematico)
Gli Effetti (E)
(Effetti propri del Com-U; Effetti generati (in prevalenza) da un singolo universale; Effetti impropri, per cause indipendenti dal Com-U)
Parte III. La "galassia" del Com-U
I Generi-atteggiamenti del Com-U
(Generi (Genus), Species e Supporti del Com-U; Elementi qualificanti e unificanti del Modello; Riepilogo)
Il Genus-atteggiamento Comico
(Innesco prevalente dal mondo fisico-sensoriale; Species del Comico)
Il Genus-atteggiamento Umoristico
(Innesco prevalente dal mondo mentale categoriale; Species dell'umoristico (supporti ed esempi))
Genus-atteggiamento Ironico
(Carattere peculiare dell'Ironico: innesco prevalente dal mondo mentale categoriale (indiretto); Le Species dell'Ironico; L'ironia non insegna)
Il Genus-atteggiamento Sarcastico
(Analogie e differenze con l'Ironico; Specificità del Sarcastico; Atteggiamenti di rinforzo o integrazione: il Cinico e il Sadico; Classificazione degli atteggiamenti plurifunzionali)
Genus-atteggiamento Satirico
(Il Satirico e un Genere-parassita?; Specificità del Satirico; Species e supporti del Satirico; Il Cinico a rinforzo del Satirico)
Il Genus-atteggiamento Grottesco
(Specificità del Grottesco; Le Species ("combinazioni" costitutive) del Grottesco; Due esempi emblematici di "riso che non rallegra")
Genus-atteggiamento Imitativo-parodistico
(Genus o Species?; "Species" e Supporti dell'Imitativo-parodistico; Gli "universali" del Com-U, soli indicatori distintivi)
Species "orfane" o anomale
(Lapsus e gaffes; Comicità "involontaria"?; Finalizzazioni eterogenee)
Mappa virtuale dei Generi-atteggiamenti
Conclusione: il Comico è diabolico?...
Appendice I. "Tot sententiae"
Analisi della letteratura pregressa
(Premessa; Aristotele; Immanuel Kant; Henri Bergson; Sigmund Freud; Luigi Pirandello; Fabio Ceccarelli; Paolo Villaggio)
Altri approcci a raffronto
(Sören Kierkegärd; Charles Baudelaire; Friedrich Nietzsche; George Bataille; Vladimir Jankélévitch; Robert H. Provine; Peter L. Berger; Gregory Bateson; William F. Fry; Donata Francescato; Alastair Clarke)
Appendice II. "Tot capita"
Le testimonianze
(Vittorino Andreoli; Paolo Arata; Stefano Bartezzaghi; Alessandro Bergonzoni; Eleonora Carravieri; Maurizio Nichetti; Flavio Oreglio; Franca Valeri)
Postfazione. Non esiste l'Umorismo ma gli umoristi, di Guido Conti
Biblio-sitografia generale
Indice dei nomi.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi
  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Segnalazioni

    Pubblicità